Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pancia gonfia donna, quali sono le cause?

Capita un pò a tutti di avere quella sensazione di gonfiore, fastidiosissima ed insidiosissima, in particolar modo nelle donne, poichè provoca una brutta sensazione di disagio, sia perchè si ha la sensazione di avere un addome innaturalmente gonfio, sia perchè in alcuni casi diventa faticoso, se non insopportabile, stare in ...

di Daniela Bella

26 Gennaio 2012

Capita un pò a tutti di avere quella sensazione di gonfiore, fastidiosissima ed insidiosissima, in particolar modo nelle donne, poichè provoca una brutta sensazione di disagio, sia perchè si ha la sensazione di avere un addome innaturalmente gonfio, sia perchè in alcuni casi diventa faticoso, se non insopportabile, stare in posizione seduta, sia perchè molte donne, a causa di ciò, non possono indossare degli abiti più attillati.

Spesso questa una situazione è legata alla presenza di gas intestinali che risultano essere superiori alla norma e, pertanto, cerchiamo di trattenerne l’eliminazione durante la giornata, con un’inevitabile conseguenza: dolorosi, fastidiosi e frequenti spasmi.

Ma esaminiamo con più attenzione quelle che possono essere le varie cause.

In primis, come dicevamo, può essere dovuto ad un eccessivo contenuto di aria nella pancia e, in genere, le donne che soffrono di questo disturbo presentano anche anche stitichezza, difficoltà digestive e coliti e aereofagia (involontaria deglutizione di aria). Questo può essere legato ad un’alterazione della flora batterica che provoca fermentazioni, ad una cattiva funzionalità del fegato, al tipo di elementi ingeriti. In particolar modo, se il gonfiore aumenta dopo i pasti, dovete fare attenzioni a determinati alimenti, che aumentano la produzione di gas.

Da non escludere assolutamente un’eventuale intolleranza alimentare, che può portare al gonfiamento della pancia. I fenomeni di intolleranza alimentare, infatti, sono dovuti principalmente a una specie di fenomeno di accumulo, come se si trattasse di un avvelenamento progressivo, e sono quindi differenti da quelli tipici delle allergie alimentari in cui la risposta patologica si evidenzia nel giro di pochi minuti dall’ingestione dell’alimento responsabile.

Se la causa dovesse essere questa non dovete affatto sottovalutarla, facendo degli esami opportuni a risolvere il problema.

Un’altra causa può essere il metabolismo lento che, di conseguenza, può causare la pancia gonfia. Questo non può essere impedito ma, per ridurre questo processo e venire incontro al vostro metabolismo, è consigliato scegliere una dieta ricca di proteine e vitamine, e povera di grassi e calorie.

A ciò si può aggiungere anche lo stress e le varie cause emozionali. In questo processo, infatti, cervello e intestino sono strettamente legati tra loro, anche se d’impatto non ci penseremmo. Lo stress, per esempio, provoca il rilascio di cortisolo che influisce su i livelli di glucosio e quindi su tutto il metabolismo. In queste situazioni, quindi, cercate di tenervi lontani dal cibo e la classica fame nervosa, peggiorete solo la situazione!

Un’altra cosa che non dovreste fare è mangiare cibi di notte o, perlomeno, poco prima di dormire. L’organismo, infatti, durante la notte attiva una funzione di mantenimento dei grassi corporei come prevenzione, un processo molto simile al letargo di molti animali insomma.

Per questo motivo, quindi, dovete evitare di mangiare di notte o poco prima di andare a letto, poichè, così facendo, il vostro corpo non riuscirà a metabolizzare gli alimenti e, di conseguenza, la vostra pancia sarà più gonfia.

Tra le cause più frequenti di pancia gonfia, inoltre, c’è la colite, poichè questa patologia interessa una parte dell’intestino, ovvero il colon, che subisce un’infiammazione, provocando stitichezza o diarrea e la pancia gonfia.

Nel colon, che è la parte finale dell’intestino, infatti, arriva il cibo nella fase conclusiva della digestione, quindi quando ormai è trasformato per lo più in liquidi che si trasformano ulteriormente grazie alla presenza della flora batterica e che vengono infine espulsi e trasformati in feci per mezzo delle contrazioni delle pareti del colon.

Il colon, dunque,  è pieno di terminazioni nervose che possono essere particolarmente sensibili anche agli impulsi che derivano dalla psiche e, quindi, stati di tensione emotiva, collera e ansia possono causare una contrazione anomala delle pareti del colon che viene così a provocare anomalie quali stitichezza, diarrea e pancia gonfia.

In ogni caso, se avete seri problemi, ricordatevi sempre di consultarvi con il vostro medico, che vi darà sicuramente utili consigli che fanno al caso vostro.

Seguici