Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Esami del sangue, come leggere le analisi del sangue?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Capire e leggere gli esami del sangue è importante. In genere quando si ritirano i dati, non si ha l’immediata possibilità di recarsi dal medico curante ed allora come fare? Ovviamente la rete può essere utile per avere un quadro generale della nostra salute, ma bisogna ...

di Redazione

25 Gennaio 2012





analisiCapire e leggere gli esami del sangue è importante. In genere quando si ritirano i dati, non si ha l’immediata possibilità di recarsi dal medico curante ed allora come fare? Ovviamente la rete può essere utile per avere un quadro generale della nostra salute, ma bisogna saperla usare molto bene e non farsi ingannare nè dai dati nè tanto meno pensare che si possano leggere le analisi del sangue da soli.

Innanzitutto è bene sapere che il sangue è costituito da una parte liquida, ovvero il  plasma, nel plasma vi sono enzimi, minerali, lipidi, ormoni, zuccheri, vitamine, proteine, mentre nella parte più “solida” vi sono  i globuli rossi o eritrociti, da globuli bianchi o leucociti e dalle piastrine.



In genere le analisi del sangue hanno un report, quello che forniamo al medico curante, ma questo report ha dei valori segnati, quasi tutti i laboratori riportano i target minimi e massimi e, se all’esterno verso sinistra (minimo) o verso destra (alto) vi è un asterisco (*)  o un altro segno allora vuol significare che si ha qualche valore sbagliato. Non deve certo prenderci la paura, perchè il medico ci illustrerà meglio i dati.

Utilizzando un motore di ricerca, o visitando dei siti specifici ci saranno le spiegazioni di tutti i valori, specie minimi e massimi, del dato che è di nostro interesse.esami del sangue

Spesso però in rete o nei laboratori di analisi si trovano degli interessantissimi sunti da cui attingere i dati di riferimento e andare dal medico informati di quello che ci può dire.

Leggere le analisi del sangue in anteprima spesso può essere un vantaggio.

Certo è che trattandosi di analisi delicatissime è sempre meglio leggere le analisi del sangue insieme al proprio medico curante.

Leggi anche

Seguici