Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Emoglobina nelle urine, quali sono le cause?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); E’ possibile che talvolta, dall’analisi delle urine appaia la presenza o la tracci di emoglobina nelle urine, in genere in medicina la si definisce come emoglobinuria, essa può essere dovuta all’emolisi intravascolare o intravescicale, ovvero alla rottura di qualche globulo rosso. Ovviamente è bene ricordarsi che ...

di Redazione

21 Gennaio 2012





E’ possibile che talvolta, dall’analisi delle urine appaia la presenza o la tracci di emoglobina nelle urine, in genere in medicina la si definisce come emoglobinuria, essa può essere dovuta all’emolisi intravascolare o intravescicale, ovvero alla rottura di qualche globulo rosso. Ovviamente è bene ricordarsi che la presenza dell’emoglobina non è assolutamente da confondere con l’ematuria che invece consiste nella perdita urinaria di sangue, spesso le due cose vengono confuse a causa della colorazione rossastra dell’urina. E’ bene ricordare che le tracce di emoglobina nel sangue, ovvero l’emoglobinuria non significa per forza avere una perdita di sangue con le urine ma solo la presenza di pigmento rosso presente nell’emoglobina e, tale pigmento colora di rosso l’urina. necessariamente una perdita di sangue con le urine, ma solo di pigmenti ematici (emoglobina) che le colorano di rosso, essa a volte rappresenta però anche la presenza di ematuria. Bisogna però tener conto, specie nelle donne, che tali tracce possono significare anche la presenza del ciclo mestruale in corso oppure appena passato o all’inizio.E’ però vero che talvolta vi sono altri aspetti chimico fisici del nostro corpo che possono emettere ulteriori segnali che, in presenza di tracce di emoglobina nelle urine devono allarmarci se si è in presenza di febbre, ingrossamento della milza, mancanza di respiro, affaticamento, debolezza ed itterizia.



Quando le analisi delle urine dimostrano la presenza di emoglobina in circolo bisogna osservarne i livelli e procedere a relative analisi di rito, infatti se si scopre che il pigmento ha dati particolarmente elevati si avrà la saturazione dell’aptoglobina e tutti i sistemi di smaltimento del nostro corpo ne potrebbero risentire, specie i sistemi di recupero e smaltimento del sistema reticolo endoteliale e le capacità di riassorbimento del tubulo prossimale, l’emoglobina passa nelle urine.esami del sangue

La medicina riporta alcune cause più frequenti in cui si riscontra l’emoglobina nelle urine tra esse devono essere per forza ricordate quelle più gravi: glomerulonefrite acuta, ustioni estese, tumori renali, malaria, emoglobinuria parossistica notturna, pielonefriti, infarto renale, anemia falciforme, tubercolosi del tratto urinario, anemia emolitica autoimmune, CID (coagulazione intravasale disseminata), sindrome emolitica uremica, reazioni a trasfusioni di sangue incompatibili, anemie immunoemolitiche da farmaci, emoglobinuria da freddo, favismo, protesi valvolare cardiaca malfunzionante e sforzi fisici intensi e prolungati (emoglobinuria da sforzo, tipica ad esempio di podisti, marciatori e di chi fa lungo uso di martello pneumatico). In presenza di tali sintomi è opportuno rivolgersi al medico curante.

Leggi anche

Seguici