Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Camminare fa bene: schiena, cellulite e cuore

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Che camminare faccia bene alla nostra salute non è di certo una novità. Il camminare è alla base di qualunque esercizio fisico, con la sola e importante differenza che si tratta di un esercizio che è possibile fare a tutte le età, senza una particolare preparazione ne ...

di Daniela Bella

18 Gennaio 2012





Che camminare faccia bene alla nostra salute non è di certo una novità.

Il camminare è alla base di qualunque esercizio fisico, con la sola e importante differenza che si tratta di un esercizio che è possibile fare a tutte le età, senza una particolare preparazione ne senza doversi dotare di un  abbigliamento particolare, fatta eccezione per un paio di scarpe adatte.

I vantaggi che si possono avere, inoltre, sono tanti e non di poca importanza.

Pensiamo, per esempio, come camminare possa fare bene alla schiena, alla cellulite e, sopratutto, al nostro cuore.

Il cuore è un muscolo con fibre che gli permettono di contrarsi e pompare sangue. Quando lo si utilizza durante gli esercizi aerobici diventa più efficiente e pompa più sangue ad ogni battito del cuore.

L’esercizio fisico, come ad esempio camminare, può dunque migliorare la capacità aerobica, può avere effetti positivi sulla capacità lavorativa e riduce il rischio di nuovi infarti in quanto diminuisce la frequenza cardiaca, aumentando allo stesso tempo la forza del cuore.

Camminare, infatti, equilibra la circolazione, ossigena meglio i tessuti  e, di conseguenza, regola i battiti cardiaci.



Ma camminare fa bene anche alla nostra schiena, riducendo tutti quei dolori e quei fastidi ad essa legati. Camminare, infatti, nutre la struttura spinale, poichè aumenta la circolazione, incrementa il pompaggio di sostanze nutritive ai tessuti molli e aiuta a drenare le tossine.

Inoltre aiuta a migliorare la postura, nonchè la flessibilità ed il movimento, rafforza le ossa e ne garantisce la densità, aiutando quindi a prevenire l’osteoporosi e e l’artrosi.

Ma camminare, così come qualsiasi altro tipo di esercizio fisico, è utile anche per dimagrire e per mantenere il peso forma, poichè stimola il metabolismo facendovi bruciare più grassi e calorie.

E questo, di conseguenza, comporta una riduzione della cellulite, dando una speranza di bellezza a tutte quelle donne che non ne possono più di avere la pelle a buccia d’arancia.

Stare troppo tempo seduti, con le gambe sempre accavallate, crea un ostacolo per il corretto circolo venoso e linfatico. Mantenere la stazione eretta e fissa, senza camminare, come succede in alcune condizioni lavorative, determina conseguenze negative sulla circolazione. Il camminare di conto fa molto bene, i muscoli interessati alla deambulazione agiscono come una pompa che riassorbe e spinge i liquidi verso il sistema venoso evitando le stasi, riducendo quindi la cellulite.

L’attività fisica di certo non aiuterà a far scomparire del tutto la cellulite, ma di certo può aiutare a ridurla notevolmente. L’importante è avere un po’ di impegno e di pazienza.

In ogni caso, camminare aiuta a mantenere tonico il sistema muscolare e cardiovascolare facendo lavorare in modo graduale i muscoli.

Leggi anche

Seguici