Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Pancia gonfia, cosa fare?

Pancia gonfia, cosa fare? E’ un problema che affligge circa il 10% degli italiani, in particolare le donne, che si trovano a dover fare i conti con questo disturbo che si esplicita in particolar modo con senso di gonfiore e pesantezza nella fascia addominale. Per  capire meglio come risolvere il problema, ...

di Daniele Lisi

16 Gennaio 2012

pancia gonfiaPancia gonfia, cosa fare? E’ un problema che affligge circa il 10% degli italiani, in particolare le donne, che si trovano a dover fare i conti con questo disturbo che si esplicita in particolar modo con senso di gonfiore e pesantezza nella fascia addominale.
Per  capire meglio come risolvere il problema, bisogna innanzi tutto  individuare le cause di questo disturbo che, di norma, sono  legate all’alimentazione, anche se nel gentil sesso questo disturbo può essere anche legato al ciclo mestruale.

Di norma, uno dei principali imputati è lo stress, ma anche le abitudini alimentari che vedono privilegiare alimenti che sono una vera e propria fucina di gas intestinali che contribuiscono  significativamente a dare quella sensazione di pancia gonfia.
Ovviamente, vi sono anche una serie di patologie, e tra queste alcune anche gravi, che possono essere causa di un gonfiore addominale, ma non è ciò di cui ci stiamo occupando in questo momento.
E’ di tutta evidenza che, al cospetto di questa sensazione di gonfiore, che ben si differenzia  anche solo a livello di fastidio da un condizione patologica seria,  sarebbe opportuno rivolgersi al proprio medico se non si riesce a risolvere il problema con quei semplici accorgimenti che vanno messi in atto di propria iniziativa.

Nella maggior parte dei casi si tratta di meteorismo, ovvero eccessiva presenza di gas nell’intestino, cosa che provoca distensione dell’addome o spasmo, praticamente la pancia gonfia. Il meteorismo è un sintomo molto diffuso che può provocare dolore e  disordine intestinale.
legumiNel nostro intestino sono presenti di norma 100-150 ml di aria, con variazioni in più o in meno del tutto soggettive. I gas più comuni sono l’azoto, l’ossigeno, l’idrogeno, il monossido di carbonio ed il metano, e sono del resto gestiti dall’intestino mediante alcune funzioni sue proprie.  Infatti, le pareti intestinali riescono a riassorbire quasi tutto il gas presente, che viene poi eliminato attraverso il sangue nell’atto della respirazione, quando si determina quello scambio gassoso a livello polmonare. Il gas in eccesso viene eliminato con l’eruttazione e la flatulenza,  situazioni che aggiungono fastidio a fastidio.

Di norma, si tratta di problemi di cattiva digestione, ma può trattarsi anche di problemi allo stomaco o all’intestino.  Vi sono comunque alcune situazioni che posso determinare l’insorgere della pancia gonfia.
Eccessiva aria ingerita durante i pasti e questo accade quando si mangia frettolosamente, quando si parla mentre si mangia o anche semplicemente per la cattiva abitudine di masticare le gomme o la troppa acqua gassata.
Anche alcuni alimenti sono responsabili di una iperproduzione di gas, e li conosciamo un po’ tutti.  I fagioli, lenticchie, ceci, dolcificanti artificiali e le sempre presenti bevande gassate. A queste condizioni si associa una situazione patologica di lieve entità, la sindrome del colon irritabile, che provoca una super produzione di gas.

Infine, anche una particolare associazione di alimenti può essere fonte del problema come, anche, alcune intolleranze alimentari quali quella al glutine o al lattosio, intolleranze molto più comuni di quanto si possa pensare.
Per sconfiggere il meteorismo intestinale e quindi la così detta pancia gonfia, è necessario innanzi tutto seguire una dieta equilibrata e bilanciata, facendo particolare attenzione a delle associazioni di alimenti che potrebbero favorire il problema. Mangiare la frutta particolarmente zuccherina lontano dai pasti.  Limitare il consumo di the, alcol, acqua o bevande gassate in genere e di tutti quegli alimenti che contengono aria come, ad esempio, la panna montata.

Limitare tutti quegli alimenti che favoriscono il meteorismo, ma elencarli tutti sarebbe come dire di non mangiare quasi  più nulla.

dimagrireSi consideri che tra questi vi è il cioccolato, il gelato, i legumi in genere, la maionese, pasticceria fresca, la mollica di pane, e tanto altro ancora.

Di contro vi sono dei veri e propri antidoti: il finocchio, il mirtillo, la mela, la menta, i semi di cumino. Insomma, in linea di massima, garantire sempre un apporto di fibre alimentari tali da scongiurare il problema.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici