Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Festeggiare in salute: un decalogo perfetto per star bene vivendo Natale e Capodanno in armonia

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Si avvicinano le feste e con esso pranzi e cenoni, certo, la salute va mantenuta anche in questo periodo senza però doversi per forza angustiare. E’ infatti possibile limitarne i danni che possono essere prodotti al nostro corpo facendo attenzione ai grassi saturi utilizzati durante la preparazione ...

di Redazione

12 Dicembre 2011





Si avvicinano le feste e con esso pranzi e cenoni, certo, la salute va mantenuta anche in questo periodo senza però doversi per forza angustiare. E’ infatti possibile limitarne i danni che possono essere prodotti al nostro corpo facendo attenzione ai grassi saturi utilizzati durante la preparazione dei cibi. Per voi abbiamo reperito un pò di utilissime informazioni, perchè sappiamo bene che amate voi stessi, la vostra salute ma anche perchè no, festeggiare. Le semplicissime regole faranno passare le festività senza sentire il peso dell’ansia di chi deve continuamente osservare delle diete.

Abbiamo così cercato e trovato un utile vademecum studiato dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, che ha uno staff di illustrissimi esperti.

Gli esperti consigliano 10 semplici punti per festeggiare in salute: 

1. Non far mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di acqua, naturale o frizzante; limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche.

2. Se si deve preparare un soffritto, anziché usare burro od olio, è consigliabile far rosolare aglio e cipolla con vino bianco (l’alcool evapora con la cottura) o brodo sgrassato.

3. Preferire le cotture al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno, evitando le fritture, consiglio valido per la preparazione di carne, pesce e verdure.



4. Condire utilizzando olio di oliva extravergine a crudo, dosandolo sempre con il cucchiaio anziché versandolo direttamente dalla bottiglia. Per limitare la quantità di olio necessaria, si possono utilizzare liberamente l’aceto (anche balsamico) o il limone.

5. Prediligere il pesce piuttosto che la carne, e scegliere ricette che prevedano l’utilizzo di verdure, alimenti integrali e legumi nella loro preparazione.

6. Non eccedere con i salumi, gli antipasti elaborati e i formaggi grassi, soprattutto nella preparazione dei piatti.

7. Limitare l’uso del sale per insaporire i piatti, cercando invece di esaltare il gusto naturale degli alimenti con spezie ed erbe aromatiche.

8. Al posto del dolce, si possono proporre colorate macedonie di frutta o sorbetti alla frutta a base d’acqua (senza panna né latte).

camminare9. Non dimenticare di fare attività fisica, soprattutto aerobica, ricordando di spostarsi preferibilmente a piedi (utilizzando calzature antiscivolo se il terreno è ghiacciato!) e preferendo le scale al posto dell’ascensore.

10. Concedersi gli alimenti ipercalorici graditi solo durante la giornata di Natale e durante il pranzo o il cenone di Capodanno; durante tutte le altre giornate del periodo delle festività, è invece bene seguire un’alimentazione corretta, senza eccessi.

 

Leggi anche

Seguici