Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Lotta contro l’Aids: il Fondo Globale blocca i finanziamenti

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La crisi si sente, anche nel mondo della ricerca. Brutte notizie giungono dal Fondo Globale, la più importante agenzia che sovvenziona i progetti per malattie quali AIDS, malaria, tubercolosi. Durante la conferenza dei donatori di Fondo, infatti, il consiglio direttivo annuncia che non sarà possibile finanziare nuove ...

di Raffaela

28 Novembre 2011





La crisi si sente, anche nel mondo della ricerca. Brutte notizie giungono dal Fondo Globale, la più importante agenzia che sovvenziona i progetti per malattie quali AIDS, malaria, tubercolosi.

Durante la conferenza dei donatori di Fondo, infatti, il consiglio direttivo annuncia che non sarà possibile finanziare nuove terapie fino al 2014. La causa? Mancanza di soldi. La nota con cui è stata divulgata la notizia è questa:

Gravi problemi finanziari hanno colpito le nazioni che di solito colmano il fondo. Questo, insieme ai tassi di interesse bassi, ha avuto effetti devastanti sulle risorse disponibili per i nuovi progetti. Riusciremo a finanziare solo i programmi che si chiudono prima del 2014”.



Ciò significa che verrà cancellata la raccolta fondi fino al 2014, garantendo solo le terapie rese possibili da progetti già in corso.  Servono circa 20 miliardi di dollari per portare avanti le ricerche volte a combattere AIDS, malaria e tubercolosi. Solo la metà di questa cifra è stata raccolta durante l’ultima conferenza.

Una situazione denunciata anche da Medici Senza Frontiere (Msf). Tido von Schoen-Angerer, direttore esecutivo della Campagna per l’Accesso di Msf, ha dichiarato:

C’è un’incongruenza scioccante tra le evidenze scientifiche e le promesse politiche da un lato, e la realtà dei finanziamenti che adesso ci colpisce sul campo, dall’altro i donatori stanno davvero togliendo la terra da sotto i piedi alle persone che vivono con l’Hiv, proprio in un momento in cui ci sarebbe bisogno di adoperarsi con tutte le forze per fornire terapie salva-vita a più persone”.

Una crisi che ha investito anche la nostra nazione. Infatti l’Italia, tra i paesi iniziatori del Fondo Globale, non è riuscita a garantire i finanziamenti promessi (160 milioni di euro per il 2009 e il 2010), dovendo così uscire dall’agenzia.

 

Leggi anche

Seguici