Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Flatulenza, quel fastidioso e imbarazzante problemino

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La flatulenza è una eccessiva presenza di gas nel tratto gastrointestinale, accompagnata da una emissione degli stessi che, spesso, è causa di disagio e imbarazzo. Il fatto è che, proprio per questo motivo, a volte si evita  di liberarsi del fastidio, e  si possono avere problemi di ...

di Daniele Lisi

18 Novembre 2011





flatulenzaLa flatulenza è una eccessiva presenza di gas nel tratto gastrointestinale, accompagnata da una emissione degli stessi che, spesso, è causa di disagio e imbarazzo.
Il fatto è che, proprio per questo motivo, a volte si evita  di liberarsi del fastidio, e  si possono avere problemi di meteorismo,  rappresentato da una fastidiosa e dolorosa tensione intestinale, che passa solo dopo che ci si è liberati del problema.
La presenza di gas nell’intestino è  di per se un fatto fisiologico, a prescindere dalla sua consistenza, e di solito  molto difficilmente è legata alla presenza di una patologia importante o pericolosa. La causa principale è da attribuirsi ad una errata alimentazione sia in ordine alla quantità che alla qualità di ciò che si mangia, e quindi ad un significativo aumento dei processi fermentativi e putrefattivi nel tratto gastrointestinale.

La flatulenza è il risultato di vari agenti causali come l’aerofagia, una eccessiva deglutizione di aria, accompagnata da più o meno sonore eruttazioni, ma può anche avere una base patologica come una gastrite, un reflusso gastroesofageo, un’ulcera peptica, una angina pectoris, o ancora delle cattive abitudini quali il fumo, dieta approssimativa e frequente consumo di bevande gasate.
L’eccessiva fermentazione batterica è un’altra delle cause, ed è scatenata solitamente da una eccessiva assunzione di determinate sostanze, come alimenti ricchi di oligosaccaridi, che una volta raggiunto il colon, non essendo completamente digeriti, sintetizzano  prodotti di rifiuti gassosi, con tutte le conseguenze del caso.

meteorismo

Meteorismo intestinale

Oltre alle patologie indicate in precedenza, possono avere una certa influenza su questo fenomeno anche altre cause come una sindrome da contaminazione batterica, lo stato emotivo e quindi stress, ansia, e non ultimo, l’assunzione di  alcuni farmaci.
La flatulenza è, per lo più, legata al consumo di alcuni alimenti o da deficit di enzimi digestivi. Gli alimenti che vanno per la maggiore, se così si può dire, sono quelli particolarmente ricchi di zucchero, o quelli che incorporano una certa quantità d’aria, come i frullati o, per esempio, l’abitudine di assumere gomma da masticare. Va detto che, in condizioni normali, la regolare formazione di gas nell’intestino, viene assorbita dalle pareti dell’intestino stesso e poi trasferita al sangue che libererà questa particolare aria regolarmente con la respirazione.



Il problema si presenta quando se ne produce più di quanto l’organismo è in grado di eliminare, diciamo così, silenziosamente. Gli alimenti che ne favoriscono la formazione sono i carboidrati, così come i fagioli, le cipolle, il lievito, il latte e gli alimenti ricchi di fibre. Una eccessiva fermentazione può anche essere favorita da un poco corretto abbinamento di alimenti differenti, così come da una loro eccessiva assunzione. Tra gli abbinamenti più devastanti, si fa per dire,  si ricordano  gli alimenti proteici con gli zuccheri o l’associazione di proteine di varia natura come latte, legumi, carne, uova ecc..
Anche i dolcificanti dietetici e privi di zucchero possono avere gli stessi effetti, visto che sono di difficile digeribilità, anche se non tutti, almeno una parte di essi.

cumino

Semi di cumino

Ma come uscire da questo ginepraio. La cosa  fondamentale è quella di eliminare le cause che hanno determinato la flatulenza. La strada maestra è quella di utilizzare piante medicinali carminative, ovvero quelle che sono in grado di prevenire le fermentazione con la conseguente formazione di gas. Quindi il finocchio, in grado sia di prevenire che di eliminare il gas i eccesso, poi varie spezie e droghe vegetali quali il cumino, la migliore di tutte,  l’anice, la camomilla, la menta, la melissa e l’angelica, così come l’aceto di mele che impedisce la crescita di batteri putrefattivi.
In ogni caso, la migliore medicina, è una dieta appropriata, facendo attenzione ad eliminare o, al limite, a moderare quanto più è possibile l’utilizzo di quegli alimenti che sono notoriamente causa di una eccesiva fermentazione intestinale o che si sono dimostrati essere poco tollerati.
Si eviteranno così sonori imbarazzi.

Leggi anche

Seguici