Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Insonnia e ora solare: ecco il menù per prevenirla

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Questa notte abbiamo guadagnato un’ora di sonno ma per molti italiani, dicono gli esperti, muovere le lancette dell’orologio indietro di sessanta minuti è il motivo di una vera e propria insonnia da ora solare, accompagnata da ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione ...

di Daniela Bella

30 Ottobre 2011





Questa notte abbiamo guadagnato un’ora di sonno ma per molti italiani, dicono gli esperti, muovere le lancette dell’orologio indietro di sessanta minuti è il motivo di una vera e propria insonnia da ora solare, accompagnata da ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare.

Proprio per questo motivo, la Coldiretti ha voluto dare qualche prezioso consiglio per prevenire e affrontare questo tipo di problema.

Vanno assolutamente evitati alimenti conditi con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza ed anche salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina, che rendono più difficile e pesante il sonno.

Da evitare anche cioccolato, cacao, thè e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con risveglio al mattino altrettanto cattivo.



L’alimentazione, infatti, è in stretta relazione con il sonno, e  difatti ci si addormenta difficilmente a digiuno o comunque non sazi, ma anche nei casi di eccessi alimentari, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti.

Tra i cibi particolarmente consigliati, proprio perchè aiutano a rilassarsi, ci sono invece pasta, riso, orzo, pane e tutti quelli che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento.

Via libera anche a legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. Tra le verdure al primo posto la lattuga, seguita da radicchio rosso e aglio, perchè le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno, ma anche zucca, rape e cavoli.

La Coldiretti, inoltre, consiglia anche di bere un bel bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto, che oltre a diminuire l’acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze, presenti anche in formaggi freschi e yogurt, che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo.

E, per concludere in bellezza, un buon dolcetto ricco di carboidrati semplici ha un’azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente.

Leggi anche

Seguici