Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Sclerosi multipla: controllare il dolore con la cannabis

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Controllare il dolore con l’uso della cannabis, non è la prima volta che se ne parla. La notizia di oggi arriva dalla Puglia, precisamente dall’Ospedale Ferrari di Casarano dove 5 pazienti con sclerosi multipla sono in trattamento con un derivato della cannabis, nome commerciale:  Bedrocan. (adsbygoogle = ...

di Raffaela

28 Ottobre 2011





Controllare il dolore con l’uso della cannabis, non è la prima volta che se ne parla. La notizia di oggi arriva dalla Puglia, precisamente dall’Ospedale Ferrari di Casarano dove 5 pazienti con sclerosi multipla sono in trattamento con un derivato della cannabis, nome commerciale:  Bedrocan.



La sclerosi causa forti dolori e spasmi muscolari, per tenerli sotto controllo si sta testando questo non tradizionale metodo. Una sperimentazione resa possibile dal decreto ministeriale del 18/04/2007 e dalla delibera della giunta regionale pugliese 308 del 2010 con cui si stabilisce che i cannabinoidi vengono forniti a carico del Servizio Sanitario nazionale.

Utilizzare la cannabis in terapia non è cosa facile, bisogna seguire una lunga e tortuosa procedura burocratica per ottenere tutti i permessi necessari. La richiesta firmata dal medico va presentata alla farmacia ospedaliera che dovrà essere a sua volta autorizzata dal Ministero della Salute. Poi si potrà richiedere il medicinale all’azienda fornitrice.

Ai 5 pazienti protagonisti della sperimentazione il Bedrocan viene somministrato una volta al mese. Artefici di questo progetto, la direttrice dell’ospedale Gabriella Creti e la dirigente della farmacia ospedaliera Agnese Antonaci.

Leggi anche

Seguici