I cambiamenti climatici influenzano la nostra vita

I cambiamenti climatici in atto influenzano fortemente la nostra esistenza. Inutile negarlo, ci stiamo mettendo d’impegno a cambiare il nostro mondo e facciamo passi da gigante in questa direzione. Quelle che sembrano delle conquiste, si rivelano alla fine essere dei gravi attentati alla salute del pianeta, e di conseguenza ai suoi ...

di Daniele Lisi

21 Ottobre 2011

desertoI cambiamenti climatici in atto influenzano fortemente la nostra esistenza. Inutile negarlo, ci stiamo mettendo d’impegno a cambiare il nostro mondo e facciamo passi da gigante in questa direzione.
Quelle che sembrano delle conquiste, si rivelano alla fine essere dei gravi attentati alla salute del pianeta, e di conseguenza ai suoi abitanti, tutti compresi, solo che non ce ne rendiamo conto.
Le nostre città, che per i nostri nonni o padri, a seconda dell’età di chi legge, erano un sorta di obiettivo da raggiungere, la soluzione a tutti i problemi, si sono rivelate, a lungo andare, delle vere e proprie trappole, dove vivere diventa ogni giorno più difficile.

Se solo si pensa ai tanti veleni che un uomo che vive in città è costretto a inalare tutti i giorni, viene da pensare se effettivamente ne valeva la pena.
Ma a parte queste considerazione metropolitane, basta dare una occhiata all’andamento delle stagioni per rendersi conto che, in effetti, c’è qualcosa che non va. Questa ultima coda di estate, o meglio, questo autunno anomalo, con temperature ben oltre la media stagionale, dovrebbe far riflettere un po’ tutti.  Non si dovrebbe semplicemente dire che queste strane condizioni non si verificavano da 150 anni, che si tratta di una stagione anomala,  che ecc. ecc., bisognerebbe riflettere sul perché si è venuto a determinare un tale andamento climatico.

camminare

Spostarsi a piedi, lasciando la macchina in garage, ci farà star meglio

Lo stesso vale anche per i temporali, fenomeni metereologici che ci appartengono ma che sono sempre più spesso di intensità insolita, così come la quantità e violenza delle precipitazioni.  Senza considerare che i tifoni e gli uragani, che prima erano una caratteristica solo di determinate aree geografiche, ora stanno cominciando ad interessare anche nuovi Paesi che prima non erano mai stati toccati dal fenomeno. E non è detto che prima o poi questi non arrivino anche dalle nostre parti.
Già le acque del nostro mar Mediterraneo, e quindi delle nostre coste, stanno cominciando a registrare delle invasioni di organismi, come le meduse per esempio, presenti sempre in  numero e specie maggiori, situazione che questa estate ci ha preso alla sprovvista.

Così come i ghiacciai delle nostre Alpi che si ritirano sempre più e che, prima o poi, ci potrebbero far soffrire anche per la mancanza d’acqua.
Le ferite inferte al pianeta purtroppo ormai sono pressoché irreversibili, ma almeno dovremmo impegnarci tutti a fare in modo da non provocarne delle altre.
Il fatto è che non ci si rende conto che il Pianeta non è una entità astratta, ma è un insieme di organismi viventi, tra i quali anche l’uomo. Spesso capita di leggere che vi sono delle specie a rischio estinzione, altre cha già si sono estinte anche in tempi recenti, ma se non ci diamo una regolata, la stessa sorte potrebbe toccare, anche se di la da venire, anche a noi.
Bisogna valutare anche la possibilità, non tanto remota, che determinate infezioni di origine tropicale che non hanno mai trovato terreno fertile nel nostro Paese proprio per le diverse condizioni climatiche potrebbero , andando avanti di questo passo, arrivare anche da noi che, oltre tutto, siamo privi di difese specifiche.

Quindi, bisogna cominciare ad abituarsi a comportarsi con intelligenza ed equilibrio. Tante nostre azioni che oramai compiamo per abitudine, andrebbero modificate e, oltre a far il bene del Pianeta, sarebbero anche salutari per il nostro organismo.

verdura

Dare la preferenza a frutta e verdura locale e di stagione

L’abitudine di spostarsi con la macchina anche per andare a comprare  il giornale, sembrerebbe un assurdo ma capita di sovente, va assolutamente abbandonata. Spostarsi a piedi fa anche bene alla nostra salute. Coprire una distanza di un paio di chilometri e più, non è una fatica, bensì un piacere. Oltre a farci scaricare lo stress, ci aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo, a prevenire tanti disturbi di varia natura e a farci sentire più in forma.

Nella scelta della frutta e della verdura, fondamentali nella dieta mediterranea, diamo la preferenza ai prodotti locali, che ci costano senza dubbio di meno e oltre tutto contribuiremmo a ridurre i costi dei trasporti che come ben sappiamo, producono inquinamento.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici