Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tumore al seno: al sud Italia si muore il doppio

Si sente parlare spesso di diagnosi precoce, mezzo indispensabile per contrastare in tempo l’avanzare di una malattia. Quando si parla di tumori poi, l’accesso a test che permettano una diagnosi tempestiva è di estrema importanza. Se n’è parlato molto anche durante l’International Meeting on new drugs in breast cancer, convegno tenutosi ...

di Raffaela

16 Ottobre 2011

Si sente parlare spesso di diagnosi precoce, mezzo indispensabile per contrastare in tempo l’avanzare di una malattia. Quando si parla di tumori poi, l’accesso a test che permettano una diagnosi tempestiva è di estrema importanza.

Se n’è parlato molto anche durante l’International Meeting on new drugs in breast cancer, convegno tenutosi a Roma e che ha visto riunirsi circa 200 esperti provenienti da ogni parte del mondo, per discutere circa le nuove strategie terapeutiche e le problematiche che interessano il cancro al seno.

Sono emersi dati preoccupanti, perché se è vero che una diagnosi precoce riduce la mortalità del 45%, è anche vero che nel sud Italia la situazione è diversa. Solo il 30% dei tumori al seno è scoperto precocemente, contro il 50% del nord Italia.

Questo si traduce, purtroppo, in un rischio di mortalità superiore del 50% per le malate meridionali. Arriva anche il resoconto del progetto”Impatto, appoggiato dall’ Osservatorio Nazionale Screening: dal 2007 ad oggi lo screening mammografico è divenuto una solida realtà in molte regioni d’Italia, ma vi sono notevoli discrepanze da una zona d’Italia all’altra.

Ad esempio solo il 40% delle donne del sud accetta di effettuare il test di screening, percentuale che arriva al 55% al settentrione. Serve dunque maggiore informazione come ha spiegato il direttore di Oncologia Medica del Regina Elena di Roma, Francesco Cognetti:

È necessario agire su due fronti: aumentare l’offerta attiva e soprattutto migliorare. Dobbiamo intervenire prima e in maniera più mirata: non esiste un solo tumore del seno ma molte diverse neoplasie differenti tra di loro per assetto molecolare e genetico, tipologia istologica, comportamento clinico e prognosi nonché per la risposta ai singoli trattamenti. Conoscerne le caratteristiche è quindi fondamentale per poter utilizzare i farmaci più appropriati”.

 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici