Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Qualche rimedio naturale per le prime febbri di stagione

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Le calde giornate estive appaiono sempre più un ricordo sbiadito, mentre torna vivido alla memoria  il clima invernale e tutti i malanni che i mesi freddi portano. Lo spettro dell’influenza inizia già a preoccupare e si cercano soluzioni per correre ai ripari. Quando la febbre arriva il ...

di Redazione

12 Ottobre 2011





tisana

Le calde giornate estive appaiono sempre più un ricordo sbiadito, mentre torna vivido alla memoria  il clima invernale e tutti i malanni che i mesi freddi portano. Lo spettro dell’influenza inizia già a preoccupare e si cercano soluzioni per correre ai ripari.

Quando la febbre arriva il primo impulso è quello di correre all’armadietto dei medicinali ma è meglio non perdere la lucidità. Molti medicinali, infatti, potrebbero piuttosto che migliorare la situazione, peggiorarla. E’ il caso, ad esempio, degli antibiotici, che andrebbero usati solo in caso di infezioni batteriche in quanto inefficaci contro i virus. Se usati in modo improprio possono perfino essere dannosi provocando nausea e dissenteria.

Meglio quindi affidarsi al paracetamolo, all’ibuprofene e al diclofenac, sempre previo consulto medico, e magari provare a ricorrere anche ai rimedi prescritti dalla sorella della farmacologia classica: la fitoterapia.



Del resto gli antichi lo sapevano bene: “il medico cura ma è la natura che guarisce”.curcumina

La fitoterapia che, si propone di curare sfruttando le proprietà delle piante, opera nella cura dell’influenza essenzialmente su due fronti: da un lato si preoccupa della profilassi, dall’altro della cura dei sintomi tipici degli stati febbrili ed influenzali.

Volete provare qualche rimedio fitoterapico ma non sapete da dove cominciare? Importante è innanzitutto rafforzare le difese immunitarie per cercare di arginare il virus influenzale.

Fate quindi incetta di Tè verde, dato che alcuni polifenoli hanno mostrato attività antivirale contro il virus dell’influenza, provate con l’Eleuterococco detto anche ginseng siberiano, e non dimenticate la vera star della cura dell’influenza con la fitoterapia: l’Echinacea. Perché l’influenza si può combattere anche così: con una pianta dai grandi fiori rossi e rosa la cui radice secca ha spiccate proprietà immunostimolanti. Un occhio di riguardo anche per la Spirea, detta Regina dei Prati e per la pappa reale: non sarà infatti un immunostimolante vero e proprio ma pare sia in grado di accrescere la resistenza al freddo.

Leggi anche

Seguici