Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Simboli sulle confezioni di plastica: ecco cosa significano

I simboli sulle confezioni di plastica hanno un significato specifico, utile per sapere come smaltire in maniera consapevole gli oggetti impiegati in casa.

di Anna Pannico

15 Gennaio 2018



Se poniamo maggiore attenzione alle confezioni di plastica, quali possono essere le bottiglie comunemente utilizzate, notiamo che vi sono apposti una serie di simboli, nella maggior parte dei casi numeri, il cui significato quasi mai viene considerato dai consumatori, forse perché a questi sconosciuto.

 

Conoscere il significato dei simboli sulle confezioni di plastica è un dato estremamente utile, che invita ad una spesa ed a un utilizzo consapevole dei materiali.

 

Simboli sulle confezioni di plastica: quali sono e cosa significano.

simboli sulle bottiglie di plastica, cosa significano

Nella maggior parte dei casi i simboli sulle confezioni di plastica sono dei numeri che vengono indicati all’interno di una figura geometrica, tra le più frequenti l’esagono, il cerchio o il triangolo. Ognuno di questi ha un significato specifico che fa riferimento, principalmente, ai materiali che vengono utilizzati per la fabbricazione dei contenitori ed alle modalità di riciclaggio degli stessi.

 

Altre volte, invece, la simbologia può consistere in delle abbreviazioni di parole come ad esempio la scritta PET, tipicamente segnata sotto ad un triangolo i cui lati si concludono ciascuno con una freccia e contenente al suo interno il numero uno.

 

E’ uno dei simboli sulle confezioni di plastica più importanti, indica il materiale di cui sono costituite le bottiglie (PET  sta per polietilentereftalato) le frecce sono il segno della riciclabilità ed il numero chiarisce le volte in cui il contenitore di plastica può essere riutilizzato.

Quindi, quando ci si imbatte in questa simbologia, significa che l’oggetto può essere impiegato di nuovo soltanto una sola volta, prima che cominci a rilasciare metalli pesanti nocivi per la salute.

Un altro segno, simile a questo, è il triangolo con le frecce sui lati che all’interno contiene il numero due, ed è accompagnato dalla sigla HDPE o PE-HD. Questa abbreviazione è utilizzata per il polietene o polietilene a bassa densità che costituisce la bottiglia, una delle materie plastiche più comuni ed anche economiche. Inoltre, questa non rilascia sostanze chimiche ed è il tipo di plastica più riciclato e sicuro. Quando invece troviamo il numero quattro, si indica il polietilene ad alta densità.

 simboli sulle bottiglie di plastica, cosa significano

I simboli sulle confezioni di plastica si somigliano tutti, difatti all’interno della solita forma geometrica possiamo trovare anche il numero tre

insieme all’abbreviazione PVC o V indicante il policloruro di vinile, una delle materie plastiche maggiormente utilizzate poiché conosce molteplici impieghi, dall’edilizia all’imballaggio alimentare e farmaceutico. E’ una plastica molto versatile, morbida e flessibile ma rilascia sostanze chimiche tossiche che potrebbero influenzare gli ormoni del corpo.

 

Tra i simboli troviamo anche quello dell’ LDPE accompagnato dal triangolo con il numero quattro, spesso apposto anche sulle buste che comunemente ritiriamo alla cassa dopo aver pagato il conto. E’ anch’esso un polietilene a bassa densità con unna buona resistenza chimica ed è inodore.

 

La sigla PP invece, che può trovarsi da sola oppure accompagnata dal simbolo triangolare del riciclo con al centro il numero cinque, indica il Polipropilene utilizzato per produrre oggetti di arredamento, flaconi per il detersivo, giocattoli, cannucce. Il materiale non trattiene umidità, grasso e sostanze chimiche e può essere rilavorato.

La sigla PS, insieme al numero sei, indica il polistirolo, un materiale isolante, leggero e versatile, quasi sempre utilizzato per gli imballaggi. Purtroppo però, rilascia sostanze cancerogene.

Gli oggetti costituiti con questi materiali identificati attraverso i simboli sulle confezioni di plastica, possono essere riciclati purché vengano opportunamente differenziati. Fare la raccolta differenziata, anche nelle proprie case, è importantissimo non solo perché salvaguarda l’ambiente, ma soprattutto perché permette di recuperare dai nostri materiali di scarto, nuove risorse.

 

Fonte Immagine: Ingimage ID Immagine 03B71090

Leggi anche

Seguici