Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio fa male

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio è uno dei rimedi maggiormente impiegati, inconsapevoli del fatto che però potrebbe danneggiare la pelle.

di Anna Pannico

02 Agosto 2017



La pelle del viso merita una giusta cura non solo perché è la parte del corpo maggiormente esposta agli attacchi esterni, ma anche perché rappresenta il biglietto da visita della persona. Al di là degli innumerevoli prodotti presenti in commercio, diversi sono i rimedi naturali casalinghi ai quali si può ricorrere per la detersione e la cura del viso.

 

Tra questi, quello che spopola molto sul web, è quello che suggerisce di eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio ma, in realtà, questo rimedio presenta alcuni inconvenienti.

 

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio, perché fa male alla pelle.

eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio fa male

E’ uno dei rimedi naturali maggiormente impiegato e consiste nella creazione di una mistura a base di acqua, dentifricio ed una piccola dose di bicarbonato da strofinare direttamente sulla pelle del viso interessata dai punti neri, con l’ausilio di uno spazzolino da denti nuovo.

 

La parte del viso che in genere è maggiormente colpita dai punti neri è la famosa “zona a T” ovvero la fronte ed il naso, ma nulla vieta di eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio anche in altre parti del viso.

Questo rimedio naturale parte dal presupposto che il bicarbonato, associato all’azione dello spazzolino, abbia sulla pelle un effetto esfoliante mentre il dentifricio agisca in profondità eliminando definitivamente le impurità della pelle.

Dopo l’applicazione di questo composto la pelle appare visibilmente più liscia e pulita dai punti neri, probabilmente presenterà dei lievi rossori accompagnati da qualche spellamento, ma tutto sembrerà essere nella norma.

 

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio è un’azione troppo aggressiva per la pelle e la espone ad un forte stress ed a possibili lesioni.

 

Innanzitutto perché lo spazzolino da denti è uno strumento troppo aggressivo, considerate che è stato ideato per eliminare la placca e la sporcizia dai denti, per cui, il suo utilizzo primario richiede che le componenti abbiano una certa “forza” e durezza.

 

Strofinare le setole dello spazzolino sulla pelle del viso, tra l’altro particolarmente delicata e sensibile, inevitabilmente potrebbe esporla a lesioni ed arrossamenti perché non viene trattata con strumenti adeguati che tengano conto del grado di sensibilità.

 eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio fa male

Anche i granuli del bicarbonato, apparentemente innocui anche perché l’ingrediente gode di un ampio utilizzo nella cosmesi fai da te, in realtà potrebbero rivelarsi troppo aggressivi per la pelle delicata del viso. Sicuramente il bicarbonato svolge un’azione esfoliante sulla pelle ma, unitamente agli effetti degli altri ingredienti ed all’azione dello spazzolino, è troppo aggressiva.

 

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio è dannoso perché la pasta dentifricia non solo è abrasiva per la pelle ma, alcuni elementi tipicamente contenuti in essa fungono da astringenti, ovvero da antiinfiammatori che, in questo caso, hanno un’azione troppo pesante sulla pelle.

Bisogna considerare che i prodotti utilizzati sono stati specificamente ideati tenendo conto delle caratteristiche dei denti e non della pelle, quindi impiegarli diversamente rappresenta comunque una forzatura.

Ciò non vuol dire assolutamente che i rimedi naturali casalinghi siano pericolosi ed inefficaci ma sicuramente vanno adottati con una certa cautela, proprio perché nella maggior parte dei casi prevedono l’impiego di prodotti che primariamente sono destinati ad altro utilizzo.

 

E’ anche vero che dopo aver eliminato i punti neri con lo spazzolino ed il dentifricio sembra che la pelle tragga beneficio ma, e questo vale a prescindere dal prodotto impiegato, ciò non vuol dire che le abbiano realmente procurato benessere. 

 

Eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio, ma potenzialmente con un qualsiasi altro prodotto, a primo impatto sembra produca effetti positivi sull’epidermide.

 

Sarebbe buona abitudine però, oltre agli effetti positivi, osservare maggiormente la composizione dei prodotti utilizzati e quindi come il prodotto agisce sulla pelle. Risultati favorevoli possono essere raggiunti sia impiegando prodotti di qualità ma anche ricorrendo ad ingredienti diversi che, in forza di una maggiore aggressività, riescono a procurare comunque gli effetti desiderati.

Il consiglio è di utilizzare sempre prodotti naturali che non prevedono l’aggiunta di elementi chimici e pericolosi per la pelle, specie quella del viso. L’epidermide rappresenta lo strato protettivo del corpo che però, a sua volta, deve essere protetto e curato attraverso un’adeguata detersione e nutrizione.

In commercio sono presenti tantissimi prodotti specificamente ideati per i diversi tipi di pelle, capaci di soddisfare in maniera esaustiva ogni esigenza. Ovviamente, l’acquisto di un prodotto migliore qualitativamente richiederà un dispendio economico maggiore, ma si è certi che arrecherà beneficio alla pelle rispettandone la composizione.

 

Tutto questo sicuramente vuole mettere in guardia dal rimedio che consente di eliminare i punti neri con spazzolino e dentifricio ma, in merito ai rimedi casalinghi, nulla ne vieta il ricorso. L’importante, come abbiamo già ripetuto, è farlo in maniera corretta senza esporre la pelle al pericolo di lesioni.

 

Fonte Immagini: Ingimage ID Immagini ISS_3531_09772- ISS_3446_05317

Leggi anche

Seguici