Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Alimenti ricchi di zucchero nascosto: ecco quali sono

Senza rendercene conto quotidianamente mangiamo alimenti ricchi di zucchero che a lungo potrebbero esporre il nostro organismo a disfunzioni e problematiche

di Anna Pannico

15 Giugno 2017



Ormai quasi tutti cercano di essere attenti a quello che mangiano e questa premura non è sempre dettata dalla smania di mantenere una perfetta forma fisica, ma talvolta diventa necessaria per motivi di salute.

Nonostante le attenzioni però, esistono alimenti ricchi di zucchero nascosto a cui faremmo bene a stare attenti.

 

E’ bene conoscere quali sono gli alimenti ricchi di zucchero in quanto un eccesso potrebbe provocare conseguenze di diversa natura sul nostro organismo.

alimenti ricchi di zucchero ecco quali sono

L’eccesso di zucchero oltre ad incidere negativamente sulla forma fisica aumenta il rischio di carenza di vitamine di tipo B, estremamente fondamentali per la corretta funzionalità dell’organismo.

 

Inoltre, un uso eccessivo di alimenti ricchi di zucchero è il principale responsabile della formazione di carie dentali, nonostante una corretta ed attenta igiene orale.

 

L’aumento dei livelli di glucosio nel sangue provocato da una spropositata assunzione di zuccheri, può dare vita a patologie più gravi che necessitano di cure specifiche e costanti (ad esempio diabete, obesità, malattie cardiovascolari..)

 

Lo zucchero è fondamentale per il nostro organismo purché assunto nella giusta dose stimata tra i 6 ed i 9 cucchiaini al giorno, quantità talvolta di gran lunga superata anche a causa degli zuccheri che inconsapevolmente assumiamo.

 

Alimenti ricchi di zucchero nascosto: ecco quali sono.

 

  • Salsa di pomodoro.

Lo zucchero molto spesso viene aggiunto alla salsa di pomodoro per contrastarne l’acidità, nella maggior parte dei casi dovuta alla raccolta prematura dei pomodori. Secondo uno studio effettuato dal “Department of Agricolture” degli Stati Uniti d’America fino ad 1/3 del contenuto della salsa può essere zucchero. La quantità di zucchero contenuta però,  non è uguale in tutte le salse in quanto varia a seconda del marchio di produzione. Alla stessa maniera l’elevato contenuto calorico che hanno le salse pronte aromatizzate che spesso vengono utilizzate come condimento (ketchup e simili) è dovuto anche agli zuccheri in esse presenti.

 

  • Cereali. 

I classici cereali utilizzati per la colazione costituiscono una buona dose di energia mattutina ma è sempre bene fare attenzione alla quantità di zucchero contenuta. Soprattutto quelli specificamente indicati per i bambini si presentano colorati e glassati determinando conseguentemente un aumento degli zuccheri.

 

  • Barrette energetiche.

E’ sempre bene non lasciarsi ingannare dalle pubblicità e dagli slogan che troviamo sulle confezioni dei prodotti. Quelle che vengono presentate come barrette energetiche, nutrienti e dietetiche potrebbero contenere quantità nascoste di zuccheri ed ingredienti artificiali. E’ vero che il contenuto di grassi nelle barrette è notevolmente ridotto, però in alcune di queste tale riduzione potrebbe essere “negativamente compensata” da una maggiore quantità di zuccheri aggiunti.

 

  • Frutta secca.

La frutta secca conta innumerevoli benefici  ma allo stesso tempo viene categorizzata come uno degli alimenti ricchi di zucchero. Questo accade sia perché il processo di essiccazione favorisce la concentrazione degli zuccheri, sia perché la frutta secca che troviamo in giro non sempre è “fresca” e di buona qualità. Talvolta infatti, al fine di favorirne il mantenimento vengono aggiunte cospicue quantità di zuccheri. La frutta secca fa bene soltanto quando viene consumata nelle giuste dosi giornaliere.

 

  • Burro di arachidi.

Molte persone ne sono ghiotte ma anche il burro di arachidi è un alimento dal quale mettersi in guardia. Le quantità di zucchero contenute non sono sempre le stesse e soprattutto non è detto che siano superiori a quelle consigliate. Il burro di arachidi potrebbe contenere maggiori zuccheri aggiunti, per cui il consiglio è di consultare sempre gli ingredienti riportati sull’etichetta.

 

  • Tortillas di mais.

 Utilizzate come spuntino tra un pasto e l’altro potrebbero nascondere quantità di zuccheri superiori alla dose media consigliata. Le tortillas (come anche le gallette) spesso vengono acquistate pensando che abbiano un ridotto contenuto calorico, senza però soffermarsi a verificare quali siano i valori nutrizionali riportati sull’etichetta. Essere superficiali è un errore che ricorre quando si fa la spesa, ma è bene porvi immediato rimedio per essere certi di quello che mangiamo. L’alternativa potrebbero essere le gallette senza zucchero normalmente presenti in commercio.

 

Questi sono soltanto alcuni degli alimenti ricchi di zucchero che inconsapevolmente aumentano la quantità di zucchero presente nel nostro organismo.

Per essere ben consapevoli di quello che mangiamo è buona norma consultare sempre l’etichetta dei prodotti prima di procedere all’acquisto, verificando con certezza gli ingredienti contenuti ed i precisi valori nutrizionali.

Leggi anche

Seguici