Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Peli incarniti sottopelle: come rimuoverli in modo naturale

I peli incarniti sottopelle danno fastidio e possono provocare infiammazioni alla pelle.E' possibile prevenire e rimuovere i peli incarniti in modo naturale

di Anna Pannico

26 Maggio 2017



I peli incarniti sottopelle sono decisamente fastidiosi e talvolta provocano infiammazioni e rossori di vario tipo. Le cause possono essere diverse e l’unico modo per prevenire la loro comparsa è avere cura della propria pelle, provvedendo ad una corretta pulizia e rasatura.

 

I peli incarniti sottopelle si formano perché i peli quando escono anziché svilupparsi verso l’esterno, crescono internamente o lateralmente.

peli incarniti sottopelle rimedi naturali per eliminarli

Il pelo incarnito rappresenta quindi, un difetto nella crescita del pelo che non trovando via d’uscita verso l’esterno, resta intrappolato nell’epidermide.

 

I peli incarniti sottopelle molto spesso sono accompagnati da un rossore localizzato e da un senso di prurito i quali però, non rappresentano una condizione pericolosa, ma lo diventano nel caso  in cui questa infiammazione momentanea venga a lungo tempo trascurata.  Se così fosse, ci si esporrebbe al rischio di contrarre follicoliti, cioè vere e proprie infiammazioni del follicolo pilifero.

 

Peli incarniti sottopelle: ecco come eliminarli in modo naturale.

 

  • Impacco di sale ed acqua.

Il sale è un ottimo esfoliante naturale perché aiuta ad eliminare lo strato di cellule morte dalla pelle. Applicare una soluzione di acqua calda e sale sulla zona interessata dai peli sottopelle, non solo ammorbidisce la pelle e favorisce la fuoriuscita del pelo, ma svolge anche un’azione disinfettante ed antibatterica.

 

  • Zucchero bianco.

Anche lo zucchero rappresenta un valido ingrediente per rimuovere i peli incarniti sottopelle. Realizzare uno scrub in casa con lo zucchero è molto semplice poiché è sufficiente mescolare un cucchiaio di zucchero con una piccola dose di miele e 2/3 gocce di olio, ottenendo così un composto ben compatto. Se dopo aver massaggiato delicatamente per qualche minuto il pelo incarnito non è stato eliminato, sarà possibile estrarlo con l’aiuto di una pinzetta sterilizzata.

 

  • Cipolla.

Il procedimento per realizzare uno scrub con la cipolla richiede qualche minuto in più ma gli effetti sono davvero efficaci. Innanzitutto bisogna far soffriggere un pò di cipolla con un cucchiaio di olio. Successivamente, dopo aver fatto riposare il soffritto per circa un ora, lo si potrà applicare sulla zona interessata. L’azione disinfettante della cipolla ed il calore aiuteranno il pelo ad uscire fuori, mentre l’olio svolgerà un’azione idratante. Dopo il trattamento i peli incarniti sottopelle appariranno  più morbidi, ma non è detto che vengano fuori da soli (potrebbe essere necessaria anche in questo caso la pinzetta).

 

I peli incarniti sottopelle si formano soprattutto nelle aree maggiormente assoggettate a trattamenti di rasatura o epilazione, soprattutto quando queste non sono eseguite correttamente o quando la pelle non è stata “preparata” al trattamento.

peli incarniti sottopelle rimedi naturali per eliminarli

E’ sempre bene allora adottare pochi e semplici accorgimenti che riducono la comparsa dei peli incarniti e soprattutto non espongono al rischio di contrarre infezioni più gravi.

 

Prima di effettuare la rasatura è sempre utile:

 

  • esfoliare la pelle utilizzando degli scrub (o il guanto di crine) eseguendo il trattamento con acqua calda o tiepida per dilatare meglio i pori;
  • evitare di radersi in senso contrario alla crescita del pelo (radersi seguendo un solo verso);
  • non fare troppa pressione sulla pelle con il rasoio;
  • non radersi troppo spesso.

La depilazione fatta con il rasoio favorisce maggiormente la crescita dei peli incarniti mentre la depilazione con ceretta riduce questo rischio ma non lo elimina completamente, in quanto fare la ceretta con la “ pelle sporca” (a pori occlusi) favorisce comunque la crescita dei peli incarniti.

Il consiglio è di idratare la pelle con un olio o una crema idratante anche dopo la rasatura, ed eseguire periodicamente il trattamento esfoliante (2/3 volte al mese).

 

Come dimostrato è possibile realizzare anche a casa degli scrub utili alla rimozione dei peli incarniti sottopelle, ben sapendo però che questi sono dovuti ad una cattiva cura della pelle accompagnata da una rasatura scorretta. Sottovalutare anche i più piccoli accorgimenti potrebbe comportare serie irritazioni alla cute, le quali potrebbero richiedere trattamenti e tempi di cura maggiori.

 

Leggi anche

Seguici