Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Dimagrire Veramente

Regole sane per una dieta bilanciata, per dimagrire veramente e senza riprendere velocemente il peso smaltito durante la dieta.

di Federica Federico

17 Febbraio 2017



Perdere peso non è mai semplice! Questo è ciò di cui deve convincersi chiunque si chieda come dimagrire veramente.

Assumere tale consapevolezza (quindi convincersi dei sacrifici che si legano al dimagrimento) non è mai né facile né automatico; troppo spesso chi soffre di sovrappeso vive in nella speranza di un rimedio miracoloso.

Erbe, pillole, tisane e preparati vanno sottoposti al parere del medico e da soli non bastano mai ad assicurare il dimagrimento.

Il corpo che prende peso spesso si abbandona ai piaceri del cibo o alla sua consolazione e alla vita sedentaria, in pratica ingrassare è facile mentre dimagrire è difficile e sacrificato.

Per recuperare una forma fisica ideale occorre “cambiare modus pensandi”: l’alimentazione va vissuta come strumento di benessere e il benessere va ricercato e accolto come condizione complessiva in cui il corpo è elemento di un tutto, connesso alla mente e altrettanto prezioso.

dimagrire veramente

 

Come dimagrire veramente? Non si può dimagrire senza attività fisica.

Per bruciare calorie, come per riattivare il metabolismo e favorirne le funzionalità, il corpo ha bisogno di mettersi in movimento:

secondo una ricerca scientifica, resa pubblica attraverso il “College’s journal medicine & science in sport & exercise” è possibile dimagrire realmente con non menadi 250 minuti di allenamento settimanali che ripartiti nei giorni corrispondono a 30 minuti al giorno.

  • Ovviamente qui s parla non di obesità o di grande sovrappeso ma di moderata necessità di riprendere il peso forma smaltendo i pochi chili di troppo. Non stiamo parlando di casi limite o casi importanti o anche patologici.

Per bruciare calorie e riattivare le funzioni metaboliche è efficace anche la ginnastica dolce o la semplice camminata, attività aerobica a basso impatto.

Come dimagrire veramente? Pianificare il menù settimanale o giornaliero

Molti esperti consigliano di pianificare la dieta, scegliendo i menù giornalieri e settimanali a stomaco pieno. La scelta dl cibo, così come la spesa, dovrebbero rappresentare azioni pianificate, ovvero messe in essere lontano dai pasti e al riparo dal senso di fame.

Non aiuta a dimagrire ordinare il pranzo poco prima di mangiarlo o scegliere cosa cucinare a tavola già apparecchiata, quando il livello di fame è ormai elevato.

A stomaco pieno, invece, l’autocontrollo è maggiore e le scelte alimentari riescono ad essere più oculate.

Come dimagrire veramente? Mangiare in un ambiente sereno e in un tempo congruo.

A sentire la cromoterapia si dovrebbe mangiare in piatti rossi e bere da bicchieri rossi, il che diminuirebbe il senso di fame (o aumenterebbe il senso di sazietà).

Lo confermano numerosi studi scientifici:

è vero che le vibrazioni che provengono da un colore o da un altro influiscono sul corpo umano. Nello specifico, gli esperti spiegano che tecnicamente dette vibrazioni incidono sul funzionamento e sullo stato di uno o più tessuti.

 

In realtà, colore delle stoviglie e della tavola a parte, ciò che tanto conta è l’ambiente e i tempi di assunzione del cibo: un pranzo ingerito con stress e senza attenzione alla masticazione e al rilassamento fisico potrebbe essere digerito con fatica e male assimilato.
Mangiate serenamente! Anche se siete costretti a farlo fuori casa, per esigenze di lavoro o studio, fatelo nel modo più tranquillo possibile e ritagliando un tempo congruo per il pasto.

Come dimagrire veramente? Con frutta e verdura e tanto colore nel piatto.

Il colore delle verdure e della frutta è il colore della salute e questo non è un luogo comune. Per perdere peso è necessario avere rispetto della regola base del consumo giornaliero di 5 porzioni tra frutta e verdura.

 

Anche la frutta secca è ammessa purché in moderatissime quantità: uno spuntino composto da 2 noci o 4 mandorle è ideale per smorzare il senso di fame e mangiar sano.

 

ATTENZIONE, ecco cosa bisogna sapere sulla frutta secca per inserirla in un piano di dimagrimento:

la frutta secca contiene grassi insaturi (grassi di facile metabolizzazione) e proteine, ciò rende tale alimento capace di stimolare il senso di sazietà inducendo il soggetto che la consumi a mangiare di meno.
Tuttavia la frutta secca ha un alto potenziale calorico.
Questa combinazione di qualità la rende un’arma a doppio taglio, da gestire con attenzione: è bene non esagerare nel consumo di frutta secca ma contemporaneamente è ottimale sfruttarne il potenziale come snack spezza-fame.

Come dimagrire veramente? Chiunque voglia perdere peso dovrebbe tenere un diario alimentare.

Redigere un diario alimentare significa annotare, giorno per giorno e pasto per pasto, tutto ciò che si mangia.
La nota scritta realizza una grade consapevolezza personale circa l’alimentazione e aiuta il soggetto a esercitare sull’alimentazione un controllo costante e coerente.

 

Leggi anche

Seguici