Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Odore della Pipì, 9 Cose che si Possono Capire

Cosa ci aiuta a scoprire l'odore della pipì

di Emanuela Saccucci

03 Febbraio 2017



Come da sempre si sa il nostro corpo ci parla e sta a noi scoprirne l’affascinante linguaggio e comprenderlo al meglio.

Ogni reazione del nostro corpo ha una specifica ragione e, nel caso dell’urina, una ragione ben determinata e fisica.

 

Essendo la pipì uno dei prodotto di scarto dei nostri processi metabolici, va da sé che contenga preziose informazioni su come si sono svolti tali processi. Questa spiegazione può far sorridere ma può tornare estremamente utile per aiutare e prevenire molti disturbi. L’odore della pipì, in particolare, ci può indicare delle cose ben precise relative alla nostra salute.

L’odore della pipì come dovrebbe essere

odore della pipì sintomi

Partiamo dal presupposto che il colore della pipì dovrebbe essere limpido, di colore giallo paglierino e inodore.

 

Qualsiasi modificazione in questo senso, soprattutto se continuata, deve essere prontamente segnalata al dottore.

 

Queste nostre osservazioni, infatti, non vogliono e non possono sostituire un consulto medico ma possono essere spunti di riflessione anche da comunicare allo stesso professionista.

 

Può succedere che la pipì assuma un odore strano, magari sgradevole e questo può dipendere da diversi fattori, alcuni innocui, in altri casi è bene invece approfondire meglio.

L’odore della pipì ci aiuta a capire cosa succede nel nostro corpo

Tra i vari fattori che possono modificare l’odore della pipì possono essere rintracciate queste 9 cause:

 

1Pochi liquidi nella propria dieta.

 

La maggiore concentrazione di urina non diluita da liquidi può determinarne un odore maggiormente acre oltre che un colore più scuro per la presenza maggiore di metaboliti, ovvero le scorie filtrate dai reni. Provate a bere di più, avvicinandovi ai classici due litri tanto raccomandati.

 

2Alcuni cibi particolari, per esempio asparagi, cavolfiori o aglio, rilasciano sostanze specifiche che ne determinano un odore sgradevole. E’ un effetto del tutto transitorio e innocuo.

 odore della pipì sintomi

 

3 – Consumo di integratori

Soprattutto integratori di vitamina B6 e di acido lipoico possono determinare un odore penetrante delle urine.

 

4 – Assunzione di antibiotici

E’ il caso di amoxicillina, ampicillina, ciprofloxacina che rendono maleodorante la pipì. Anche in questo caso si tratta di un effetto temporaneo che svanirà con l’assunzione del farmaco, non vi sono patologie potenziali correlate.

 

Le ragioni dell’odore della pipì “diverso dal solito”, scopri cosa ci vuole dire il nostro corpo

 

5 – Infezioni

L’odore della pipì potrebbe essere forte in caso di infezioni a carico dei reni o dell’uretra. In questo caso i batteri responsabili trasformano alcuni elementi chimici dell’urina in ammoniaca e se ne avverte l’odore, potrebbe anche essere più simile a quello della candeggina o di birra fermentata.

odore della pipì cause

6 – Insufficienza epatica

Varie patologie a carico del fegato potrebbero determinare un odore marcato delle urine.

 

7 – Fistole

Soprattutto a carico del retto o della vagina possono causare pipì maleodorante.

 

8 – Chetoacidosi diabetica

La carenza di insulina nei processi metabolici fanno sì che la pipì assuma un odore dolciastro.

 Quante volte al giorno fai pipì?

9 – Patologie più rare

La leucinosi, la trimetilaminuria e la fenilchetonuria fanno sì che alcuni aminoacidi non possano essere assimilati dal nostro organismo e vanno ad accumulo scaricandosi poi nelle urine che assumono odori caratteristici, nell’ordine, rispetto alle patologie elencate, di sciroppo di acero, di pesce e di topo (sgradevole e muschiato).

Leggi anche

Seguici