Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Eliminare La Sensazione di Acidità Allo Stomaco Con Rimedi Naturali

Il modo migliore per evitare di andare incontro a problemi di acidità allo stomaco è quello di adottare un regime alimentare in grado di favorirne lo svuotamento più rapidamente.

di Daniele Lisi

09 Dicembre 2016



Acidità di stomacoCome Eliminare La Sensazione di Acidità Allo Stomaco Con Rimedi Naturali che sono sempre da preferirsi come primo intervento prima di passare ai farmaci. Le cause dell’acidità di stomaco sono diverse e, spesso, legate all’alimentazione. Se questa è grassa, ricca di proteine e troppo impegnativa rallenta inevitabilmente la digestione e quindi lo svuotamento dello stomaco dove i succhi gastrici saranno presenti per un periodo di tempo maggiore. La parete dello stomaco è protetta da una mucosa che è in grado di resistere all’azione erosiva dei succhi gastrici sostanzialmente acidi, ma se questi sono presenti in quantità eccessiva o per un periodo di tempo prolungato, è quasi inevitabile che le difese delle pareti dello stomaco possano subire dei danni. Una volta che questi si sono verificati, lo stomaco potrà andare incontro, se non si interviene per tempo con la corretta cura farmacologica, ad una gastrite e anche ad un’ulcera. L’acidità di stomaco può essere anche la conseguenza di un reflusso biliare che dal duodeno raggiunge lo stomaco e la bile può avere effetti lesivi, come e talvolta anche decisamente più dell’acido.

Il modo migliore per evitare di andare incontro a questi problemi è quello di adottare un regime alimentare in grado di favorire lo svuotamento dello stomaco, quindi a base di alimenti facilmente digeribili che non richiedono quindi una eccessiva produzione di acidi gastrici per la loro digestione. In questo modo si espone meno la mucosa che riveste le pareti dello stomaco all’azione dei succhi gastrici, ma è altrettanto importante anche limitare gli alimenti e le bevande che favoriscono il reflusso gastroesofageo, come il caffè, gli alcolici, il cioccolato, i pomodori e tanti altri. Questo vale in particolar modo per i soggetti più predisposti a questo fastidio.

DispepsiaSi ricorda che le pareti dell’esofago, contrariamente a quanto vale per lo stomaco, non sono protette da una mucosa in grado di resistere all’azione degli acidi, per cui in caso di reflusso è più facile che l’esofago possa subire dei danni, in particolar modo se non si tratta di un caso isolato, ma di eventi frequenti. È quindi importante sempre porre molta attenzione alla propria alimentazione, evitando quindi tutti quegli alimenti che possono in qualche modo essere causa di problemi gastrici, come quelli particolarmente grassi o proteici, quelli eccessivamente acidi o che possono favorire il reflusso gastroesofageo.

Vi sono alcuni rimedi naturali cui è possibile ricorrere, con successo, per combattere il bruciore di stomaco, rimedi che possono essere adottati come primo intervento, diciamo così, prima di dover ricorrere eventualmente ai farmaci che, si ricorda, vanno assunti sempre dopo aver consultato il proprio medico. Uno di questi rimedi è il finocchio il quale oltre a favorire lo svuotamento dello stomaco è anche caratterizzato da un pH basico. Molto efficace è anche lo zenzero, una spezia che è tra l’altro dotata di tante altre eccellenti proprietà amiche della salute, spezia che anch’essa facilita lo svuotamento gastrico, tanto è vero che è presente in molti farmaci che si usano contro la dispepsia, ovvero la cattiva digestione. Inoltre lo zenzero è dotato di proprietà antiacide, digestive e antinausea, un eccellente rimedio in grado di favorire la remissione dei sintomi di una lieve irritazione della mucosa gastrica.

La dispepsia è un problema abbastanza frequente, tanto è vero che Zenzerosi stima che ne soffra il 30-40% di italiani, problema che è in continuo aumento nei paesi industrializzati, legato quindi all’alimentazione e allo stile di vita. È necessario quindi, se si vuole avere sempre uno stomaco in perfetta forma, adottare un regime alimentare adeguato, perché è a tavola che si decide la salute di un individuo. Se nonostante un’alimentazione controllata e l’utilizzo dei rimedi naturali citati in precedenza si è costretti a convivere con i bruciori di stomaco, è necessario rivolgersi al proprio medico che valuterà quali esami prescrivere per individuare esattamente la causa del problema per poi affrontarla nel modo migliore possibile.

Leggi anche

Seguici