Questo sito contribuisce
all'audience di

Pressione Alta o Bassa? Come capirlo dai Valori e Cosa Fare

Sui livelli della pressione ha un peso determinante lo stile di vita, quindi l'alimentazione e alcune cattive abitudini che invece andrebbero eliminate.

di Daniele Lisi

25 Agosto 2014



PressionePressione Alta o Bassa? Come capirlo dai Valori e Cosa Fare per evitare di  andare incontro a seri problemi di salute. Parafrasando una nota frase, si potrebbe affermare che “ne uccide più l’ipertensione che la spada”, anche se solitamente è riferito alla gola, e anche se in definitiva la gola e la pressione alta sono comunque in qualche modo collegati tra loro. L’ipertensione è un  fattore di rischio severo per malattie cardiovascolari, perché un vaso sanguigno sottoposto ad una pressione eccessiva, perde elasticità, tende anche ad ammalarsi più facilmente, e questo non fa altro che accrescere il rischio di infarto o di ictus. Ecco quindi che mantenere la pressione entro  i valori corretti, è una esigenza cui non ci si può sottrarre, se si vuole aspirare ad avere una buona salute e anche una aspettativa di vita quantomeno soddisfacente. Purtroppo, come detto in precedenza, alcune cattive abitudini, quindi uno stile di vita discutibile, sono a volte difficili da eradicare, anche se in sostanza  non sono richiesti particolari sacrifici per ottenere dei buoni risultati. Il fumo, per esempio, tra i tanti danni che procura all’organismo, è anche responsabile dell’aumento della pressione, perché tende  a far calcificare le arterie che, perdendo la loro naturale elasticità, non  riescono più a controllare la giusta pressione.

Ma il responsabile non è solo il fumo, lo è anche forse in maggior misura il sale, per cui bisognerebbe limitarne sensibilmente il suo utilizzo, semmai ricorrendo alle spezie per  insaporire le pietanze. I valori medi normali per un soggetto adulto sono quelli compresi fra 115 e 120 mmHg per la massima, sistolica, e fra 75 e 80 mmHg per la minima, diastolica, e quando i valori sono significativamente più alti, si parla appunto di ipertensione. Ovviamente, questo non vale occasionalmente, ovvero se i valori sono superiori solo per un limitato periodo di tempo, perché vi sono alcuni fattori che potrebbero influire negativamente, ma del tutto occasionalmente, sulla pressione. Per cui, se si riscontrano valori più elevati, è necessario ripetere la misurazione più volte, a distanza di tempo, e se questa dovesse perdurare per più giorni, è necessario rivolgersi al proprio medico.

IpertensioneSi parla quindi di ipertensione quando i valori sono, per un periodo di tempo abbastanza lungo, superiori ai  140/90. Naturalmente vi sono anche altri fattori che influiscono sulla pressione, come l’età, alimentazione eccessiva o insufficiente e altro ancora. Di contro, valori  che si attestano fra  i 50 e i 33 mmH sono pericolosi e, in questo caso, si parla di ipotensione. Solitamente, una pressione più bassa del normale, ma non a questi livelli, viene compensata dall’organismo in maniera del tutto autonoma, con l’aumento della frequenza cardiaca. In tutti i casi, se la pressione è alta o bassa per più giorni, è necessario un consulto medico.

Solitamente per l’ipertensione, lo specialista prescrive dei farmaci ipertensivi, che vanno dosati attentamente in base alle condizioni del paziente, tuttavia può risolvere in maniera definitiva il problema un corretto stile di vita, quindi niente fumo, una alimentazione sana ed equilibrata, ridurre drasticamente il consumo di sale, mantenere il peso forma, quindi perdere i chili in eccesso, limitare il consumo di alcool,  fare attività fisica e controllare lo stress, e per questo può venire in soccorso anche l’attività fisica quotidiana.

In caso di pressione troppo bassa, se si tratta di un calo occasionale, o anche improvviso, lo si può gestire sdraiandosi sul dorso e Ipotensionesollevando le gambe ben al di sopra del  livello del cuore. Se si è trattato di qualcosa senza importanza, in qualche decina di minuti, la pressione tornerà a normalizzarsi. Se invece l’ipotensione non dovesse stabilizzarsi, è necessario rivolgersi direttamente ad una struttura ospedaliera, al reparto emergenze, perché è necessario intervenire in maniera decisa, in quanto potrebbe trattarsi di un problema molto più serio, e questo vale anche in caso di pressione troppo alta. In tutti gli altri casi, è necessario modificare il proprio stile di vita che, sicuramente e in buona misura è il responsabile del problema.

 

Leggi anche

Seguici