Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dimagrire dopo le ferie con i fichi d’India

Fichi d'india un frutto speciale ottimo sotto tanti punti di vista compreso quello dimagrante,ti spieghiamo come

di Redazione

25 Agosto 2014



Al rientro dalle ferie estive, è normale ritrovarsi con qualche chilo di troppo accumulato durante le ore di ozio e per qualche stravizio. Per recuperare la forma fisica possiamo affidarci ad un frutto di stagione, il fico d’India; si tratta di una pianta che cresce spontaneamente in alcune parti del mondo, compresa l’Italia. I fichi d’India si trovano, soprattutto, nel sud dove vengono impiegati anche per la produzione di prelibate confetture e squisiti liquori.

I fichi d’India sono particolarmente benefici perché, oltre a svolgere un’azione rimineralizzante, sono indicati per tornare in forma e perdere qualche chilo di troppo. A renderli indicati nelle diete è la loro ricchezza di fibre, ottime per ridurre l’assorbimento degli zuccheri ed indispensabili per favorire il transito intestinale. Questo spinoso frutto è in grado di saziare velocemente e a lungo, aiutando a controllare gli attacchi di fame.

Alcune ricerche  sono arrivate a concludere che questo il fico d’India sia utile per tenere sotto controllo la glicemia, perché interviene sull’assorbimento degli zuccheri. Sarebbe quindi indicato non soltanto per chi ha livelli alti di glicemia ma anche per chi è già affetto dal diabete. I ricercatori avrebbero concluso che si tratti di un alimento consigliabile anche contro il diabete mellito perché in grado di abbassare l’indice glicemico.

Tra le altre importanti proprietà dei fichi d’India bisogna menzionare la sua capacità di controllare il colesterolo e di evitare i gonfiori addominali; infatti, le sue fibre, sia solubili che insolubili, sono benefiche per mantenere in salute la flora batterica.

I fichi d’India possono essere consumati freschi soprattutto a colazione o a merenda; le  proprietà di questi frutti, comprese quelle delle spinose foglie, si trovano anche sotto forma di pratiche capsule da assumere prima dei pasti. La posologia dipende sempre dal produttore; l’importante è che vengano accompagnate da una buona quantità di acqua.

In commercio è reperibile anche il succo, molto ricco di sali minerali e di fibre utili per placare l’appetito ed intervenire sull’assimilazione. Il succo è poi ottimo per contrastare la ritenzione idrica, combattere la cellulite e la stitichezza; è ottimo per depurarsi e disintossicarsi in modo naturale.

Sul mercato si trovano vari integratori alimentari a base di fico d’India e delle sue fibre che legandosi a grassi e zuccheri aiutano nel controllo del peso. Certo, da soli, non possono però risolvere il problema del sovrappeso; infatti, è molto importante che si pratichi, in modo costante, un’attività fisica; lo sport deve essere svolto soltanto dopo aver superato una visita medico-sportiva.

Prima di assumere questi prodotti è necessario chiedere consiglio al proprio medico di famiglia; inoltre, sono da evitare in caso di malattie, allergie o durante la gravidanza.

I fichi d’India contengono anche alte percentuali di vitamina C, utile per il benessere delle vene ma anche per il sistema immunitario; invece, i sali minerali più presenti sono il fosforo, il potassio, magnesio ed il calcio necessario per la salute delle ossa e dei denti

Sono indicati per depurare, drenare e migliorare l’eliminazione dei liquidi in eccesso; inoltre, agendo sull’indice glicemico permette di evitare che il cibo si trasformi in grasso, poi immagazzinato sotto forma di antiestetici cuscinetti.

Leggi anche

Seguici