Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Mangi spesso alimenti Senza Glutine? Devi sapere che…

Vantaggi e svantaggi del gluten free se non sei celiaco...Eccoli tutti

di Redazione

04 Agosto 2014



In Italia, secondo i dati diffusi dall‘Associazione italiana celiachia, sono circa seicentomila le famiglie che, pur non essendo celiache, preferiscono alimenti privi di glutine.

Gli alimenti privi di glutine vengono spesso preferiti perchè ritenuti, a torto, meno calorici, più sani ed utili per perdere peso. La tendenza a mangiare senza glutine è molto diffusa anche fuori dal nostro Paese ed è seguita da moltissimi personaggi dello spettacolo che sostengono di stare meglio e di esser dimagriti. In realtà, se non si è celiaci propendere per alimenti senza glutine non ha alcun senso come sottolineano diversi esperti e numerosi studi in proposito.

I dietologi affermano che anche chi segue un regime dietetico può consumare pane e pasta, nelle giuste quantità, mentre alla lunga gli alimenti senza glutine potrebbero intervenire sul metabolismo e sul delicato equilibrio della flora intestinale. E’ importante riflettere anche sul fatto che i cibi per celiaci, spesso, hanno percentuali maggiori di grassi rispetto a quelli classici; ecco uno dei motivi che spiega perchè dimagrire con questi prodotti sia molto difficile.

Altri  studiosi sostengono l’importanza nella dieta quotidiana del glutine, una proteina che aiuta a saziare e quindi a mangiare meno, pertanto tali alimenti debbono essere riservati, esclusivamente, a chi ha una diagnosi di celiachia.  Le ricerche hanno stabilito che alcuni prodotti senza glutine, se paragonati a quelli tradizionali, presentano un indice glicemico superiore, perciò non utile per perdere peso.

Per perdere peso e restare in forma invece è necessario moderare le porzioni mangiando di tutto e facendo attività fisica giornaliera.  Ricorrere quindi al gluten free, se non veramente necessario, potrebbe anche determinare un aumento ponderale.

Per chi non è celiaco, il suggerimento è quello di interrompere l’assunzione di prodotti privi di glutine e di tornare a seguire una dieta mediterranea, ricca di verdura e frutta.

Leggi anche

Seguici