Questo sito contribuisce
all'audience di

Menu Anticellulite, le Ricette che combattono la Ritenzione Idrica

Combattere la cellulite con un menù adatto è possibile. Curare la ritenzione idrica, passo numero uno per il resto scoprilo leggendomi

di Redazione

03 Agosto 2014



La ritenzione idrica si manifesta con accumuli di liquidi dovuti ad un’alimentazione eccessivamente ricca di sodio, a problemi ormonali e ad uno stile di vita scorretto. La ritenzione idrica è spesso aggravata dalla presenza della cellulite che provoca nella pelle l’ effetto a buccia d’arancia.

Esiste però un  menu anticellulite che aiuta a combattere la ritenzione idrica, a sgonfiarsi e a tornare in forma.

Il menù anticellulite prevede innanzitutto che si beva tanta acqua naturale; in genere, si consiglia di assumerne almeno un litro e mezzo al giorno. Per incrementare gli effetti positivi è bene ricorrere a tisane diuretiche e drenanti, come quelle a base di ortica o tarassaco. Molto importante è limitare il sale ed i prodotti che lo contengono, come la salamoia, gli affettati, i salumi, le patatine in busta e le salse.

Per evitare i prodotti  che danno ritenzione idrica al supermercato bisogna sempre leggere le etichette, prediligendo gli alimenti iposodici. Per condire è meglio ricorrere alle spezie, al succo di limone o all’aceto.

A tavola bisogna incrementare il nostro menù con porzioni di verdura e frutta fresca da preparare in modo semplice e poco elaborato, i prodotti dell’orto, oltre ad essere poco calorici, sono ottimi perchè contengono alte percentuali di fibre, preziose per regolare l’intestino, facilitare il transito e saziare a lungo. Durante l’estate si possono prediligere i cetrioli, l’ananas e le ciliegie, un frutto goloso e diuretico utile anche come snack spezza fame.

La ritenzione idrica e la cellulite si combattono scegliendo alimenti integrali, come la pasta ma anche il riso ed il pane, i legumi e diminuendo i dolciumi e le preparazioni molto condite.

Fra gli alimenti da non dimenticare rientrano il limone, le angurie, i pomodori ma anche il sedano e la frutta secca, ricca di sali minerali e di potassio, quest’ultimo contribuisce all’eliminazione degli accumuli di liquidi e si trova, soprattutto, nelle mandorle, nel melone e nelle banane. Bisogna fare attenzione anche alle quantità di zucchero impiegato e all’abuso di caffè e superalcolici.

Leggi anche

Seguici