Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come friggere bene e senza Olio

Esistono alcuni strumenti e alcune tecniche che permettono di friggere senz'olio, perché cercare di eliminarlo in questo tipo di cottura consente di abbattere sensibilmente il contenuto in grassi.

di Daniele Lisi

01 Agosto 2014



FriggitriceFriggere bene e senza Olio è possibile, vi sono alcuni strumenti e alcune tecniche che lo permettono, perché cercare di eliminare l’olio in questo tipo di cottura consente di abbattere sensibilmente il contenuto in grassi che, come è noto ormai da tempo e ai più, è una delle cause di non pochi problemi di salute. Per prima cosa la frittura fa ingrassare, è inequivocabile, tanto è vero che in tutte le diete le fritture sono assenti, o meglio, sono assolutamente bandite, e se vogliamo nemmeno consentite per qualche trasgressione ogni tanto. Questo vale, in particolar modo, per  una certa tipologia di pazienti, come quelli con problemi cardiovascolari, per i quali la frittura rappresenta un vero attentato alla salute. Il problema è che è molto difficile farne a meno, perché ad una bella pizzetta fritta, o ad una frittella a fase di fiori di zucca è molto difficile rinunciare, per cui inevitabilmente, se si presenta l’occasione,  la trasgressione verrà fatta. Se questa poi è veramente una eccezione, alla fin fine passi pure, tuttavia saranno poi necessari alcuni sacrifici nel pasto o nella giornata successiva, per recuperare quello che si è assunto in eccesso in quella occasione.

Anche l’olio è importante. La maggior parte delle persone utilizza, in cucina, per le fritture l’olio di semi, scelta dettata dal suo minor costo rispetto all’olio extravergine di oliva, tuttavia si tratta di un errore in quanto avendo tale olio una temperatura di fumo più bassa rispetto all’olio di oliva, determina a quel punto la formazione di alcune sostanze dannose per la salute, cosa che invece accade più difficilmente con l’olio di oliva, proprio per  il fatto che sopporta temperature più elevate prima di bruciare. La soluzione migliore quindi è la frittura senz’olio, e in questo modo si metterebbe d’accordo tutti,  e la frittura non rappresenterebbe più un problema per coloro che sono a dieta e per i pazienti cardiologici. Il problema sta nel conoscere  le attrezzature o le tecniche da utilizzare, per cui si cercherà di fare un po’ di chiarezza.

FriggereL’attrezzatura senza dubbio più adatta allo scopo sono alcune moderne friggitrici elettriche che consentono di friggere senz’olio, che tuttavia hanno un costo ancora elevato e questo rappresenta un ostacolo alla loro diffusione, soprattutto in un periodo di crisi come l’attuale. Non resta quindi che far ricorso a tecniche diverse, e in questo caso ne prenderemo in considerazione una in particolare, anche se non sembra avere molti proseliti: la frittura con il glucosio. Si, proprio con lo zucchero, solo che si tratta di uno zucchero particolare, il glucosio in polvere, che viene solitamente estratto dall’uva, ed è reperibile in tutti i supermercati forniti, nei negozi specializzati e nelle farmacie. Il costo è, ovviamente, più alto dello zucchero bianco, tuttavia potrebbe  rappresentare una soluzione per ottenere una frittura meno grassa, più salutare.

Questo zucchero ha la caratteristica di fondere a 150° C e di caramellare a 190° C, per cui è perfetto per la frittura degli alimenti. Per friggere, scaldate il glucosio dopo averlo versato in  una padella antiaderente, a  fuoco basso, fino a quando questo non si sarà completamente sciolto, ovvero quando avrà l’aspetto di  un liquido trasparente. Appena si formeranno delle bollicine, versare gli alimenti che si intende friggere, ovvero polpette, frittelle, pizzette, oFritto light qualsiasi altra cosa. Per il resto comportarsi come per una qualsiasi altra frittura normale, ovvero togliere gli alimenti quando questi avranno assunto il classico colore bronzo-dorato, e adagiarli su della carta assorbente in modo da far loro perdere il glucosio in eccesso.

Con questo tipo di frittura gli alimenti assumeranno un sapore un po’ meno tradizionale, diverso dal solito, leggermente più dolce, per cui la frittura con il glucosio in polvere risulta essere particolarmente indicata per i dolci.

Leggi anche

Seguici