Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La dieta delle 500, per dimagrire in modo veloce e semplice

Dimagrire velocemente? Prova la dieta delle 500. Un modo semplice ed efficacie per perdere peso nell'immediatezza

di Redazione

20 Giugno 2014



L’ultima novità in fatto di diete è quella delle 500, ossia la dieta delle 500 calorie.

La dieta delle 500, studiata e provata dal Dottor Michael Mosley che ha perso, in nove settimane, circa dieci chili, è stata oggetto di ulteriori studi e lo stesso “inventore”, con la collaborazione della giornalista Mimi Spencer, ha pubblicato un libro di grande successo ” Fast diet”.

La dieta delle 500 prevede che per due giorni alla settimana si assumano soltanto 500 calorie mentre per gli altri cinque giorni è possibile alimentarsi come si desidera. Seguendo questa alimentazione, è possibile perdere peso in poco tempo, senza dover ricorrere ad alimenti particolari e mantenendo immutate le proprie abitudini.

In base alle proprie esigenze e preferenze, nei due giorni di dieta, è possibile consumare anche un solo pasto oppure si possono suddividere le 500 calorie in più spuntini. La dieta delle 500 calorie può essere seguita per cinque settimane al massimo perché, alla lunga, può arrecare gravi danni.

Si tratta di un regime che propone un’alimentazione ipocalorica per due giorni, durante i quali l’apporto calorico scende fortemente al di sotto di quello, normalmente, consigliato. Secondo il Dottor Mosley, il successo è determinato dall’alternarsi fra l’alimentazione abituale e quella ipocalorica. In risposta alle numerose critiche ricevute da altri medici e specialisti, l’inventore della dieta, sottolinea che non viene proposto un vero digiuno ma, più semplicemente, un breve periodo in cui si mangia meno rispetto al normale. Inoltre, si tratta di uno schema alimentare che, in passato, era la regola perchè le carestie si sono sempre alternate a periodi di abbondanza. A favore del regime proposto, Mosley e Spencer, fanno riferimento anche all’usanza di molte religioni che impongono del periodi di digiuno, come per esempio accade in quella Indù.

Questo piano dietetico sta spopolando non soltanto nel Regno Unito ma anche in altri Paesi perchè promette ottimi risultati velocemente e, soprattutto, con poca fatica. Infatti, non è necessario seguire uno schema alimentare preciso e non vi sono dosi da rispettare. L’unico accorgimento da seguire è non superare le 500 calorie per due giorni a settimana. Indicata a tutti perchè aiuta a smaltire anche gli accumuli meno recenti ed evita che venga messo in atto il sistema immagazzinamento delle scorte di adipe.

Questo schema alimentare ha sollevato numerose critiche anche perchè può essere responsabile di una dieta troppo povera di taluni alimenti. Inoltre, gli esperti sottolineano il rischio di andare incontro ad altri gravi problemi, come un calo glicemico, cefalea o alitosi: 500 calorie sono troppo poche e questo stato di iponutrizione può essere alla base di malesseri ma anche di incapacità di svolgere le normali azioni quotidiane, come per esempio recarsi a lavoro.

I detrattori di questo nuove regime ipocalorico, suggeriscono anche che si potrebbe verificare uno spiacevole inconveniente: il corpo, a causa della scarsezza delle calorie, potrebbe far rallentare il metabolismo, bruciando molto meno e trasformando più facilmente il cibo in adipe.

Come sempre, prima di avviare una dieta dimagrante è meglio rivolgersi ad uno specialista che dopo aver esaminato lo stato di salute, proporrà un regime personalizzato.

 

Leggi anche

Seguici