Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La dieta Proteica per Bruciare i Grassi senza sacrifici

Vuoi dimagrire senza sacrifici? Prova la dieta proteica. Risultati immediati perchè fa bruciare grassi senza fare tanta fatica con ottimi risultati sui fianchi.

di Redazione

12 Giugno 2014



Se si desidera perdere peso ed eliminare i cuscinetti adiposi localizzati sul ventre e sui fianchi, la soluzione giusta è la dieta proteica. A stabilire che la dieta proteica brucia i grassi senza sacrifici è uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Umberto I di Corato, in Puglia.  L’indagine ha riguardato 100 pazienti, uomini e donne, con un’età compresa fra i 29 ed i 65 anni che presentavano degli accumuli di grasso sul girovita. Per tre settimane il gruppo ha seguito una dieta proteica che ha dato ottimi risultati infatti, il dimagrimento è stato del 10% rispetto al proprio peso e ha riguardato il grasso localizzato sui fianchi e sull’addome.

I risultati sono stati raggiunti seguendo una dieta ricca di proteine e di frutta e verdura a basso indice glicemico nella quale sono presenti anche i cereali integrali.

Per perdere peso, i ricercatori, sembrerà strano, hanno proposto uova e pancetta che possono essere sostituiti da pane con bresaola o ancora uno yogurt greco, del latte di soia ed un caffè non zuccherato; in questo regime è ammesso il consumo di piatti composti da bresaola, parmigiano e noci.

A pranzo e a cena si possono alternare carne e pesce cucinato al vapore oppure al microonde da abbinare con insalate e verdure sia lessate che arrostite. Vanno benissimo i peperoni, le zucchine ma anche gli spinaci, il radicchio e gli altri prodotti di stagione. Bisogna sempre prediligere cotture leggere senza grassi, badando anche a non esagerare con l’impiego del sale. I ricercatori suggeriscono di limitare i condimenti, preferendo l’olio extra vergine d’oliva a crudo, e di limitare la pizza. Dopo tre settimane è bene ricominciare ad alimentarsi in maniera regolare, seguendo la dieta mediterranea, ricca di frutta e verdura.

La dieta proteica non deve essere prolungata oltre le tre settimane e deve essere sempre suggerita da un medico specializzato, in grado di stabilire un regime alimentare equilibrato.Trattandosi infatti di un’alimentazione iperproteica , alla lunga, può arrecare gravi disturbi come quelli a carico del fegato e dei reni. Altri aspetti negativi di quest’alimentazione sono la possibile comparsa di stipsi, carenze nutrizionali e problemi di colesterolo alto.

Leggi anche

Seguici