Questo sito contribuisce
all'audience di

Come rinforzare le Difese Immunitarie basse, cause e Sintomi da non sottovalutare

Un malessere passeggero, un piccolo raffreddore, una condizione di stress psicofisico, sono tutte cose che possono avere delle serie ripercussioni sulle difese immunitarie.

di Daniele Lisi

07 Giugno 2014



Difese immunitarieCome rinforzare le Difese Immunitarie basse, come riconoscere i sintomi che possono rappresentare un campanello d’allarme che non va assolutamente sottovalutato. Le difese immunitarie sono essenziali per  la salute dell’organismo, in quanto rappresentano la barriera contro cui vanno ad infrangersi virus e batteri. Detto in questo modo è estremamente semplicistico, ma  alla fine il concetto nelle sue grandi linee è questo, per cui è necessario che sia sempre perfettamente efficiente in quanto basta anche solo trovarsi ad essere investiti da uno starnuto in metropolitana per ritrovarsi a dover fare i conti con una infezione. Vi sono momenti nella vita in cui le difese immunitarie sono più basse del normale ed è come avere una barriera protettiva facilmente perforabile, condizione che può essere determinata da una serie di situazioni anche solo contingenti.

Un malessere passeggero, un piccolo raffreddore, una condizione di stress psicofisico, senza ovviamente prendere in considerazioni cause ben più serie, sono tutte condizioni di per sé poco significative, ma che possono avere delle serie ripercussioni sulle difese immunitarie che si troverebbero impreparate o non sufficientemente in grado di affrontare e respingere una qualsiasi aggressione da parte di agenti patogeni esterni più o meno gravi e pericolosi. Le cause di un abbassamento del livello di efficienza delle difese immunitarie sono tante, come appena detto, come ad esempio anche l’essersi sottoposti ad una cura antibiotica, oppure anche fattori ambientali come freddo intenso o caldo eccessivo, cambio di stagione, esposizione prolungata ai raggi solari, umidità ambientale eccessiva, e via dicendo.

MalataSenza poi contare una errata alimentazione, come per esempio accade spesso quando si segue qualche dieta fai-da-te, piuttosto che una prescritta da uno specialista, o anche se  si assumono troppi alimenti ricchi di grassi saturi o cibi raffinati, o ancora un consumo di frutta e verdura insufficiente, qualche bicchierino di troppo e, ovviamente, il solito fumo di sigaretta, sia diretto che passivo. In caso di difese immunitaria basse i principali sintomi sono stanchezza fisica e mentale, vampate di calore, mancanza di lucidità e difficoltà di concentrazione, manifestazioni sintomatiche praticamente identiche a quelle che si riscontrano in occasione di stati influenzali, perdita di capelli, insonnia, irritabilità, e altro ancora. Tutti sintomi che speso hanno una ricaduta negativa sulla vita di tutti i giorni, sia in ambito privato che lavorativo.

Il rafforzamento del sistema immunitario passa in primo luogo attraverso l’alimentazione, che deve essere sana ed equilibrata, in cui siano presenti tutte le sostanza necessarie al buon funzionamento dell’organismo. In primo luogo yogurt e probiotici, così da mantenere in buono stato di salute la flora batterica intestinale, essenziale per il buon funzionamento di tutto l’organismo, sistema immunitario compreso. Sono necessari anche omega 3 e vitamina C, i primi presenti nel pesce azzurro, salmone ma anche nelle noci, nei semi di lino, nei semi di soia, nelle uova, nel cavolo, nei cavoletti di Bruxelles e negli spinaci, tutti alimenti dotati anche di tante altre eccellenti proprietà in grado di assicurare un buono stato di salute.

La vitamina C poi che è presente negli agrumi, nella maggior parte di frutta a verdura, tutti alimenti che non dovrebbero mai mancare in tavola e che anzi dovrebbero avere la parte del leone in cucina. Il limone, per esempio, oltre ad essere una eccellente fonte di vitamina C è in ottimo alcalinizzante e, In Formacome ormai è dimostrato da diverse ricerche, è in grado di contrastare efficacemente una delle condizioni meno favorevoli dell’organismo, l’eccessiva acidità, fonte di tanti mali. Importante è poi riuscire a gestire lo stress che favorisce la produzione di cortisone, un ormone immunosoppressore, quindi deleterio per le difese immunitarie. Può essere di grande aiuto l’attività fisica di tipo aerobico, quindi corsa, jogging, camminata veloce, cyclette, tutte forme di allenamento che oltre a rendere l’organismo più efficiente nel suo complesso, contrastano in maniera eccellente lo stress, fonte di tanti disturbi.

Leggi anche

Seguici