Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come fare bene le punture, consigli per le Iniezioni

Punture ed iniezioni, infermiere a domicilio? No ecco qualche consiglio per farle da soli.

di Redazione

31 Maggio 2014



Per far bene le iniezioni è indispensabile avere una certa pratica e seguire delle precise regole igieniche. La siringa deve essere sterile, ciò significa che non può essere mai riutilizzata. La  prima regola per fare bene le iniezioni parte dalla lettura del foglietto informativo della medicina da impiegare. Ciò ci farà sapere se dobbiamo preparare o meno il farmaco.

Una volta lette bene le indicazioni del bugiardino e prima di levare il cappuccio della siringa è obbligatorio lavare le mani con cura, utilizzando acqua calda e sapone. Intanto il paziente deve sdraiarsi e scoprire il gluteo sul quale verrà effettuata la puntura. La parte deve essere disinfettata un batuffolo imbevuto di una soluzione igienizzante; con le mani perfettamente pulite si procede a riempire la siringa con il farmaco e poi a stabilire l’area precisa nella quale introdurre l’ago. Quest’ultimo non deve entrare in contatto con nessuna superficie, in modo che non venga contaminato. Ora si passa ad assorbire il farmaco, avendo cura di eliminare eventuali bolle d’aria che possono risultare pericolose, soprattutto per alcuni tipi di iniezione.

Il tempo che intercorre tra la preparazione della siringa e la puntura deve essere minimo perchè alcuni farmaci possono essere sensibili ai fattori esterni e quindi potrebbero perdere parte della loro efficacia. Onde evitare movimenti bruschi è consigliabile spiegare al paziente dove si è intenzionati ad agire; quando la siringa è pronta, si solleva leggermente la pelle e, con decisione, si fa penetrare la siringa.

Il medicinale deve esser fatto penetrare lentamente, sia per migliorare l’assorbimento che per non provocare successivi problemi. Qualora la siringa dovesse riempirsi di sangue, bisogna interrompere immediatamente l’operazione e ritentare scegliendo un altro punto.

Il modo migliore per provocare fastidio e dolore è quello di evitare di spostare o cambiare la posizione dell’ago; dopo che il farmaco è stato iniettato, con un batuffolo di cotone pulito è possibile massaggiare delicatamente l’area.

A termine dell’operazione la siringa deve essere perfettamente richiusa, in modo da evitare eventuali ferimenti, quindi è opportuno disinfettarsi le mani e gettare gli strumenti negli appositi contenitori.

Leggi anche

Seguici