Questo sito contribuisce
all'audience di

Il Glutammato è Cancerogeno? E’ presente in molti Cibi, ecco dove si trova

Il glutammato monosodico (MSG) è il sale sodico dell’acido glutammico. È un additivo alimentare e può essere utilizzato per intensificare il sapore degli alimenti. Il glutammato gode di una cattiva, benché infondata, reputazione

di Redazione

18 Maggio 2014



Il glutammato monosodico è una sostanza molto utilizzata dall’industria alimentare. Il glutammato monosodico è indicato con la sigla E621 ed è annoverato fra gli additivi alimentari, ed è presente nei dadi da brodo, nelle zuppe pronte ma anche nelle preparazioni in scatola e in alcune spezie. Si trova anche nei formaggi, in alcuni carni ma anche nelle verdure e nei cereali.

Il glutammato è utile per migliorare ed aumentare il sapore degli alimenti ed il suo impiego è attentamente regolato; inoltre, sono numerosi gli studi che si sono occupati di evidenziare le eventuali relazioni fra il suo impiego e la comparsa di possibili problemi, come per esempio allergie. I ricercatori hanno concluso che l’impiego di questo additivo non può essere collegato con l’aumento dei casi di gravi malattie, come i tumori.

Questo prodotto, in linea di massima, è sicuro ma è importante non eccedere con il suo utilizzo soprattutto se si parla di bambini, difatti la normativa europea prevede che non venga aggiunto negli alimenti destinati ai più piccoli.

Il Glutammato, in alcuni casi, potrebbe scatenare reazioni allergiche: cefalea e stanchezza ma  non tutti gli esperti concordano con questa ipotesi. Infatti, esiste una diatriba in corso fra coloro che sono propensi a vietare l’impiego del glutammato perchè potenzialmente pericoloso e chi sostiene invece, che sia completamente innocuo. In passato, si era ipotizzato che tale additivo potesse essere il responsabile di problemi a carico dell’apparato neurologico e visivo ma, al momento, la questione non è stata completamente chiarita.

I cibi più ricchi di glutammato monosodico sono i legumi in scatola, alcuni surgelati e preparazioni precotte; per quanto riguarda il suo contenuto di sale questo è inferiore a quello del sodio ma non è consigliato a chi ha problemi  di ipertensione. Il consumo di questo additivo dovrebbe essere limitato da tutti coloro che devono tenere sotto controllo i livelli di sale nel sangue.

Leggi anche

Seguici