Questo sito contribuisce
all'audience di

 

7 cose che ti fanno capire che non sei affatto Romantica

Il romanticismo non è solo una caratteristica femminile, perché anche molti uomini lo sono degli inguaribili romantici.

di Daniele Lisi

15 Maggio 2014



L’idea he la donna sia fondamentalmente romantica  è più che altro uno stereotipo, perché se è pur vero che la maggior  parte delle donne lo sono, è anche vero che di donne che possono definirsi quasi dei maschiacci ne esistono, eccome. Va anche detto che il romanticismo non è solo una caratteristica femminile, perché anche gli uomini possono esserlo, e ve ne sono in gran numero. Bisogna poi comprendersi sul significato di romanticismo perché questo non è riferito solo al modo di comportarsi nei confronti del partner o della partner, ma di tutto ciò che ci circonda. Animali, ambiente, la stessa casa o anche l’automobile, in molte persone suscitano tutti dei sentimenti che possono essere considerati romanticismo, così come romantico è chi versa la classica lacrimuccia per un film, o leggendo  la storia di un cane o di altro ancora. Il romanticismo non può essere liquidato come se nulla fosse, perché è qualcosa di complesso, profondo, è sentimento vero.

Vi sono poi alcuni comportamenti che lasciano facilmente capire se si è romantici o meno. Il primo è legato ai ricordi dell’infanzia e, per la precisione, ai personaggi dei fumetti preferiti. Se piuttosto che la solita Cenerentola o Bambi o Biancaneve si preferivano invece la serafica Crudelia de Mon, pronta ad uccidere 100 cuccioli pur di avere una pelliccia esclusiva o, ancora, la Strega cattiva di Biancaneve che pur di essere sempre la più bella del reame non esitava ad uccidere la bella rivale, allora certamente non si è poi tanto romantiche. Ovviamente, nel tempo le cose possono cambiare, per cui quelle che un tempo erano le preferenze di una bambina, possono poi diventare dei personaggi che non attirano più di tanto.

MaschiaccioSe si pensa al matrimonio, per esempio, si è più interessati alla luna di miele piuttosto che a tutto ciò che l’ufficializzazione di un legame affettivo comporta. Si è quindi più interessate al bell’albergo, al viaggio, alla crociera e meno alla vita in due, o per lo meno non è la prima cosa cui si pensa quando si organizza un matrimonio.

In una lettera d’amore, anche se questa ormai è una cosa un po’ demodè, visto che è stata soppiantata dagli sms e ancor più da Wozap, sia che la si invii o la si riceva, si fa maggior attenzione alla grammatica e alla punteggiatura piuttosto che al contenuto, al sentimento.

Dividere il letto con il partner, una volta terminato il rapporto, è più che altro una scocciatura, un fastidio, una invasione degli spazi, anche se questo può essere anche determinato da un’altra cosa, ovvero dallo spazio vitale che per ciascuno è diverso. C’è chi ha bisogno di avere attorno a sé molto spazio libero, chi invece si accontenta di molto meno.

Dedicare tempo per truccarsi, prepararsi in maniera quasi impeccabile per un appuntamento, è più che altro una seccatura, una perdita di tempo, non lo si considera una cosa importante.

Passare ore al telefono a scambiarsi frasi dolci è quasi incomprensibile,   è una cosa del tutto superflua, perché contano altre cose, quelle che vengono considerate più importanti, più concrete. Ecco, la parola giusta è concretezza, Romanticache ha quasi sempre, o meglio, il più delle volte il sopravvento sul romanticismo.

Tornando a quanto detto prima, i film, i romanzi, le storie che a molti hanno fatto spargere più di una lacrimuccia, sono melensi, non interessano affatto, non suscitano quei sentimenti e quelle sensazioni che invece hanno fatto rattristare o gioire altre persone.  Anche in questo caso, si da maggior importanza alla concretezza che al sentimento, non per scelta ovviamente, ma perché si è semplicemente fatti così.

Leggi anche

Seguici