Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come scegliere il modello giusto di Jeans in base al proprio corpo

Jeans che passione hai mai pensato che si possa avere il miglior look scegliendolo in base al proprio corpo? Ecco come fare

di Redazione

03 Maggio 2014



I jeans sono comodi, pratici e praticamente indistruttibili; sono amati a tutte le età e hanno conquistato anche il cuore delle star più modaiole.

Al momento dell’acquisto di un jeans è fondamentale scegliere il modello che più si adatti alle forme del nostro corpo. Proprio su questo tema è stato scritto da Francesca Tripodi, un libro imperdibile “The little pink book jeans piccola guida al denim, il passepartout di ogni guardaroba”.

I modelli di jeans, lo sappiamo, variano molto anche in base all’azienda produttrice ma, in linea di massima, vi sono alcuni consigli da non dimenticare mai.

Da qualche tempo impazzano gli skinny, ossia quelli aderentissimi e fascianti; questi sono più adatti a chi è flessuosa e ha gambe e glutei tonici e magri invece, se si ha qualche chilo di troppo è meglio scegliere un modello più morbido che non segni eccessivamente le cosce. Le donne che hanno la fortuna di avere un vitino da vespa possono permettersi quelli a vita alta stretti, da sfoggiare con un semplice top oppure con una camicia da infilare dentro. I modelli a vita bassa dovrebbero essere evitati a chi ha la pancetta ed i fianchi non proprio asciutti per evitare l’antiestetico effetto dei rotolini che spuntano fuori.

jeans con decorazioni e disegni vestono meglio le donne slanciate mentre quelli con le tasche dovrebbero essere preferiti da chi ha glutei ben modellati e poco evidenti. Se desiderate un capo informale, lasciatevi conquistare dai boyfriend jeans che si ispirano ai modelli maschili e sono l’ideale anche per chi non ha un fisico da atleta.

In camerino bisogna guardarsi con attenzione e spirito critico, cercando di scegliere il modello che sottolinei i pregi e nasconda i difetti, ad esempio dei glutei abbondanti. Inoltre è fondamentale sentirsi comode e non impacciate verificando se si riesca, realmente, a muoversi con disinvoltura evitando che spunti la biancheria o che la tela si tenda fino all’inverosimile.

Leggi anche

Seguici