Questo sito contribuisce
all'audience di

 

9 falsi miti da sfatare sull’Alimentazione e le Diete

Una alimentazione errata è spesso dovuta a delle convinzioni che si basano su falsi miti.

di Daniele Lisi

23 Aprile 2014



AlimentazioneAlimentazione, diete e falsi miti, un universo in cui è spesso difficile districarsi nel modo giusto, perché a volte è complicato dover combattere con convinzioni che spesso sono dure a morire. Di errori nell’alimentazione ne facciamo un po’ tutti, chi più chi meno, un po’ perché si è golosi, un po’ per la fretta, un po’ perché si predilige la comodità alla qualità degli alimenti, due cose che non vanno affatto d’accordo. I maggiori errori nell’alimentarsi sono proprio dovuti al fatto che si scelgono sempre più frequentemente cibi precotti, già quasi pronti all’uso, e del resto è difficile riuscire a distinguere il buono dal meno buono anche perché si è bombardati dalle pubblicità che irrompono sempre più aggressivamente nella nostra esistenza.

Ecco che allora si tralasciano le verdure, gli alimenti freschi,  e si scelgono quelli che invece sembrano essere più saporiti, spesso a scapito della qualità, ma soprattutto quelli in cui i grassi idrogenati, gli additivi e i conservanti sono tra i principali protagonisti. Inoltre si è spesso condizionati da alcuni falsi miti, in sostanza da frottole, che in qualche modo ci indirizzano nell’alimentazione. Vediamo nello specifico di cosa si tratta, così da imparare a distinguere il buono dal meno buono e il vero dal falso. Cominciamo con gli alimenti light, quelli che la maggior parte delle persone considera leggeri e che invece tanto leggeri non sono.  Solitamente e nel migliore dei casi contengono il 30% di calorie in meno, ma spesso questo viene compensato, in negativo, dal fatto che se ne mangia una quantità maggiore, perché ci si dice, tanto sono light!

UovaLe uova fanno male perché contengono colesterolo. In parte è vero,  tuttavia se non si esagera, se si usa il solito buon senso di cui si dovrebbe essere ben forniti, il problema non si pone. In tutti i casi, mangiando solo il bianco dell’uovo, l’albume, si può fare un bel pieno di proteine.
I grassi e la dieta. Vanno in linea di massima evitati, o almeno limitati, in tutti i casi una certa quantità di grassi è necessaria all’organismo, basta solo sapersi gestire, non esagerare.

Saltare i pasti fa dimagrire. Si tratta di una frottola bella e buona, perché un comportamento del genere, a  parte il fatto che non è certamente salutare per l’organismo, rallenta significativamente il metabolismo, per cui si potrebbe addirittura ottenere l’effetto opposto.
La pasta fa ingrassare. Certamente mangiandone in quantità eccessiva gli effetti sul giro vita non tarderanno a farsi sentire, tuttavia eliminarla è sbagliato in quanto fonte di carboidrati che sono  necessari per  diverse funzioni dell’organismo. Come al solito, basta limitarsi.

Mangiare molta frutta. Certamente, ma fino ad un certo punto in quanto, oltre ad essere una  significativa fonte di zuccheri, ovviamente diversa da frutto a frutto, tende a fermentare, per cui potrebbe essere causa di quel gonfiore intestinale  che tanto fastidio può dare.
La carne. Si è convinti che il taglio migliore sia il filetto, cosa che non è affatto vera. A parte il fatto che la carne andrebbe consumata con estrema moderazione, non più di 4-5 volte al mese, come del resto raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS,  i tagli sono tutti più o meno equivalenti, in quanto tutti fonte di proteine.

Molti pensano che grissini e crackers siano da preferirsi al pane perché Pastameno calorici. È esattamente il contrario, e oltre tutto spesso sono fonte di grassi idrogenati, per cui molto meglio è una bella fetta di pane integrale.
Si ritiene che l’ananas sia un eccellente bruciagrassi, per cui a volte ci si lascia andare a qualche trasgressione in più, tanto poi ci pensa l’ananas. Non è esattamente così. Indubbiamente si tratta di un frutto ricco di buone proprietà, ciò non toglie che è necessario in tutti i casi attenersi ad una alimentazione bilanciata, povera di calorie e ricca di fibre.

Leggi anche

Seguici