Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come allenare correttamente gli addominali

Allenare gli addominali per rimettersi in forma non è facilissimo in quanto la maggior parte delle persone commette degli errori fondamentali.

di Daniele Lisi

17 Maggio 2013



come fare gli addominali

Allenare gli addominali per rimettersi in forma, per  avere la classica tartaruga da poter mostrare, o meglio, ostentare alla prima occasione, in particolare sulla spiaggia, non è cosa semplice nel senso che la maggior parte delle persone che vi si dedicano, commettono una serie di errori per cui alla fine i risultati che si ottengono sono ben lontani dalle aspettative. Per molti l’esercizio fisico si riduce solo ad un esercizio di tipo aerobico o cardiovascolare, quello più indicato per perdere peso e, con la pancetta che man mano regredisce, si pensa di aver allenato anche gli addominali, mentre invece questo non è vero. Gli addominali richiedono un allenamento specifico,  per cui è bene  sapere che, oltre alla solita corsa o marcia veloce, è necessario dedicare del tempo anche agli esercizi adatti agli addominali.

Di fatto, quindi, gli addominali vengono trascurati e ci si ricorda di loro solo con l’approssimarsi della bella stagione, mentre invece sarebbe più logico curarli tutto l’anno, visto che oltre tutto gli esercizi necessari sono semplici, richiedono poco tempo e possono essere praticati anche in completa autonomia. L’importante è, in tutti i casi, non fare l’errore di base, ovvero ritenere che basti solo l’esercizio aerobico per potenziare gli addominali. Questi vanno curati con esercizi specifici che, contrariamente all’allenamento cardiovascolare, richiedono solo 2-3 sedute settimanali da 15-20 minuti ciascuna, quindi alla portata di tutti.

Esercizi per gli addominaliNessun sacrificio quindi, ma solo un po’ di costanza, visto che è facile che il poltrone che è in noi, abbia il sopravvento. Quando ci si dedica agli esercizi per gli addominali, è bene ricordare che i movimenti devono essere lenti e la posizione va tenuta per qualche secondo, in modo che le fasce muscolari siano sempre in tensione e contratte. Gli esercizi più adatti, quelli che consentono di ottenere i migliori risultati sono, tra gli altri, lo squat e il cruch, ideale per il retto addome, da eseguirsi a corpo libero o anche agli attrezzi per gli addominali. Ovviamente questi sono disponibili in palestra, per cui se non si ha la possibilità, in particolar modo di questi tempi, di affrontare una spesa del genere, è necessario accontentarsi degli esercizi fai da te, fatti in casa, purché eseguiti nel modo corretto e con i tempi giusti.

L’allenamento migliore si basa su serie da 10-15 ripetizioni, perché se si va oltre questo limite, è necessario aumentare il carico e questo, in linea di massima, è possibile solo in palestra. Pensare di eliminare il grasso in eccesso solo allenando gli addominali è una pia illusione. Certamente, una volta che gli addominali saranno ben sviluppati, il metabolismo che troverà giovamento da una accresciuta massa muscolare, farà la sua parte in quanto questi richiederanno maggior energia anche a riposo, per cui bruceranno di più rispetto alla massa grassa. Ciò non toglie tuttavia che il primo passo da fare è quello di rimettersi in forma, ovvero perdere quei chili di troppo accumulati nel tempo, vuoi per delle poco corrette abitudini alimentari, vuoi per una vita sedentaria.

Quindi, innanzi tutto, è necessario rimettere ordine nella dieta, senza per questo dover ricorrere a soluzioni estreme, come detto anche altre volte. SquatBasta, infatti, eliminare tutti gli alimenti che notoriamente sono i responsabili dell’incremento del peso corporeo e limitare le porzioni di alcune categorie di alimenti.  In secondo luogo è necessario dedicarsi ad una attività fisica di tipo aerobico, la corsa, lo jogging, la marcia veloce, la cyclette e così via, tutti i giorni la settimana per almeno 30-40 minuti e, una volta che i primi risultati si faranno vedere, associare  anche gli esercizi specifici per gli addominali che , come detto anche in precedenza, richiedono un impegno di tempo e di frequenza minore.
Basta un po’ di costanza e tutto tornerà a posto.

Leggi anche

Seguici